Home Cronaca Cronaca Ancona

Sicurezza, maxi controlli della Polizia ad Ancona e Provincia

0
CONDIVIDI
Polizia

ANCONA 6 AGO.  Nuova maxi operazione della Polizia di Stato in tutto il capoluogo dorico nonché lungo il litorale della provincia: decine e decine di poliziotti della Squadra Volante, Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine, Squadra Nautica, Unità Cinofile e Unità di Primo intervento volute fortemente dal Questore Capocasa, hanno spiegato contemporaneamente e sinergicamente la loro attività di prevenzione e repressione di ogni forma di reato, con particolare attenzione alla criminalità diffusa, ai reati predatori e all’immigrazione clandestina.

La “pazienza”, la “costanza”, la “convinzione” e la “forza” che caratterizzano MITI’, il progetto estivo di controllo del territorio della Questura di Ancona sta dando ogni giorno ottimi e proficui risultati che offrono anche particolari spunti ad indagini ed investigazioni sempre più complesse ed articolate.

Nelle ultime 24 ore sono state controllate per terra, per cielo e per mare, 358 persone, identificati 129 cittadini extracomunitari, controllati 212 veicoli, effettuati decine posti di controllo e controllati 15 locali pubblici.

 

Ovviamente particolare attenzione è stata rivolta in quelle zone della città più a rischio per i furti in abitazione ed i quartieri collinari del capoluogo ove l’elicottero della Polizia di Stato di Pescara ha sorvolato per alcune ore tenendo sotto controllo il territorio.

Numerose anche le sanzioni al Codice della Strada: 5 persone sono state contravvenzionate perché non avevano i rispettivi veicoli assicurati. 2 motociclisti, invece, sono stati intercettati questa notte verso le 3.00 mentre percorrevano via Isonzo in controsenso; per fortuna sono stati fermati in tempo dagli Agenti…chissà cosa sarebbe potuto accadere se avessero incrociato qualche automobilista spericolato?

Alle ore 16.00 di ieri un equipaggio, nel transitare in Via Marconi, notava una coppia nei pressi dell’Ufficio Postale che alla vista della Polizia si fermava sul marciapiede e lanciando rapide occhiate a destra e sinistra tentava di prendere una strada adiacente.

Il comportamento strano dei due insospettiva gli agenti che procedevano al loro controllo ed identificazione: entrambi cittadini romeni, venivano accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti in quanto vi erano dubbi sulla loro identità ed alla banca dati interforze la donna risultava sconosciuta.

Dopo la verifica delle impronte, gli agenti appuravano che la stessa aveva declinato falsamente le proprie generalità in quanto era gravata da una misura di prevenzione, Foglio di Via Obbligatorio emesso proprio dal Questore di Ancona, in quanto ritenuta persona particolarmente pericolosa visti i numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio ed in particolare le truffe.

La donna veniva quindi denunciata per false generalità e per non aver rispettato il Foglio di Via da Ancona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here