Home Economia Economia Pesaro-Urbino

Stati Generali del Turismo Marche, numeri in rialzo nel 2019

0
CONDIVIDI

“Dati importanti tutti in crescita, frutto di una strategia complessiva che ha messo insieme la Regione e gli Enti locali che credono tantissimo nel Turismo come leva di sviluppo .” Sono le parole del Presidente della Regione, Luca Ceriscioli, questa mattina a ” Gli Stati generali del Turismo in Provincia di Pesaro-Urbino”, l’iniziativa che si è svolta presso l’Hotel Villa Cattani Stuart per fare il punto sulla stagione turistica appena conclusa .

“Un settore che crea tanta occupazione – ha proseguito Ceriscioli – e la nostra regione ha tutte le caratteristiche per poter attirare sempre più flussi turistici. Dunque i cluster, che sono i segmenti in cui si articola il Turismo, trovano nel nostro territorio la migliore capacità di esprimersi per dare il meglio al turista che cerca determinate esperienze. Bisogna lavorare perché ci sia questo incrocio . Abbiamo fatto una grossa  campagna in questi anni sul mercato turistico nazionale , investendo cifre significative in promozione e spot sui maggiori canali, spendendo l’immagine delle Marche come luogo del cuore in cui andare. I risultati si vedono, i turisti italiani sono quelli che determinano i segni di crescita. Abbiamo grandi spazi di manovra sul turismo straniero . La scelta di salvare l’aeroporto, la volontà di incrementare le rotte , un’azione mirata laddove arriva il volo, ci permetterà di incrementare anche questa fascia di turismo. Servirà lo sforzo di tutti: anche l’accoglienza dovrà essere adeguata, il sistema sia calibrato sui servizi al turista straniero ( lingua, trasporti interni ecc.) . Questo significherà  ulteriore occupazione. Una linea strategica che portiamo avanti con forte determinazione e continueremo a sostenere le imprese turistiche come abbiamo già fatto con la riqualificazione delle strutture recettive, cluster nuovi su cui investire come il bike con testimonial d’eccezione come Vincenzo  Nibali. C’è la volontà – ha concluso Ceriscioli – di proseguire al meglio su questa strada che ci ha dato molte soddisfazioni.”

Una variazione percentuale molto positiva ha caratterizzato la stagione turistica di Pesaro-Urbino nel periodo Gennaio –Agosto 2019 sulla base dei dati elaborati dall’Osservatorio regionale del Turismo: +5,85% negli arrivi e +8,61% nelle presenze rispetto allo stesso periodo del 2018. In particolare, numericamente tali percentuali corrispondono a 517.394 presenze e 2.503.834 arrivi mentre nel 2018 si erano registrate 488.807 presenze e 2.305.339 arrivi nelle 2008 strutture recettive della provincia per un totale di 65.748 posti letto.

Anche il  flusso turistico di stranieri segna un risultato positivo su  Pesaro città nello stesso periodo di riferimento, sia negli arrivi ( +1,27) che nelle presenze (+6,1)  con un ritorno dei tedeschi (+14,4%) e degli inglesi ( + 3,31) e un dato eclatante per tutto il mercato dell’Est Europa con percentuali notevoli : dalla Polonia ben il 60,46% in più e poi sempre in aumento dall’Ucraina ( +49,65), Russia ( +6.73) , Romania  (+37,52 ), Bielorussia ( + 35,81). E poi la Svezia con un rotondo +34,85.

In calo invece dalla Francia (-10,60) , Paesi Bassi ( -11,56), Stati Uniti ( – 12,57) e Austria ( -18,03)

Per il flusso nazionale, sempre nel Comune di Pesaro, si registra un +4,09 negli arrivi e +12,59 nelle presenze, dove sono gli Abruzzesi i più numerosi (+38,99)  seguiti dai Toscani (36,82), Pugliesi (+34,11), Umbri ( +25,09 )



Loading...