Home Consumatori

LA TAGLIOLA DELLA CRISI SUI VIAGGI: GLI ITALIANI PENSANO SEMPRE A FERIE LOW COST

0
CONDIVIDI

viaggiANCONA 7 AGO. La crisi economica sta colpendo sempre più duramente gli italiani con inevitabili conseguenze sui consumi, in particolare su quelli ritenuti non indispensabili: tra questi, i viaggi e le vacanze che, nel nostro Paese, sono soggetti a tagli più o meno drastici con un cambio delle abitudini riguardo a modalità di trasporto, pernottamenti, etc. Lo scorso febbraio l’Istat aveva pubblicato dei dati in base ai quali gli italiani hanno effettuato nel 2013 il 19,8% di viaggi in meno rispetto all’anno precedente e il numero delle notti si è contemporaneamente ridotto del 16,8%. Ciò è accompagnato anche da una crescente tendenza da parte degli italiani a ricercare delle modalità di viaggio economiche.

Aspetti che vengono confermati dallo studio Allianz Global Assistance: in Italia i tre argomenti più discussi in rete a proposito di viaggi sono appunto il risparmiare ricorrendo a soluzioni low cost, (215.951 messaggi postati), un tema che stacca i consigli e informazioni sulle varie mete turistiche (169.389), e la ricerca di un/a compagno/a di viaggio (128.275).

Dunque la crisi economica ha sicuramente indotto i viaggiatori italiani italiani a destreggiarsi tra offerte e promozioni pur di non perdere la possibilità di farsi una vacanza, accentuando la nostra distintiva tendenza al risparmio. Nel web si assiste pertanto ad un acceso confronto sulle compagnie aeree low cost e su altre opportunità di risparmio: temi affrontati anche da altri consumatori europei e mondiali ma che, nel nostro Paese, sono di gran lunga quelli più discussi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here