Home Cronaca Cronaca Ancona

Tenta colpo in un bar di Ancona, pakistano in manette

0
CONDIVIDI
Tenta colpo in un bar di Ancona, pakistano in manette

ANCONA 18 APR.  Anche nelle festività pasquali non si è fermata la “macchina” dei controlli da parte della Questura di Ancona che, anzi, sono stati ulteriormente implementati proprio per assicurare a tutti i cittadini la massima tranquillità possibile in termini di sicurezza.

Pattuglie delle Volanti della Questura, guidate sul territorio dal V.Q.A. Cinzia Nicolini, hanno setacciato tutta la città procedendo con controlli simultanei ed a scacchiera che hanno portato all’identificazione di oltre 300 persone ed al controllo di 127 autovetture.

In tale ambito, questa notte, gli Agenti sono riusciti a sventare una rapina al titolare di un bar di Via G. Bruno.

 

Erano da poco passate le 24 quando, transitando in Via G. Bruno, gli Agenti delle Volanti notavano in lontananza due individui che stavano discutendo animatamente nei pressi di un bar e che, poco dopo, passavano alle vie di fatto..

 

Alla vista della Polizia uno dei due, dopo aver percosso il rivale, cercava di scappare a piedi in direzione di P.zza U. Bassi con in mano un portafogli.

 

Scesi dalla macchina di servizio, gli Agenti rincorrevano l’uomo raggiungendolo subito dopo; a seguito della immediata perquisizione personale i poliziotti rinvenivano nelle tasche dei pantaloni dell’uomo un portafogli con 300 euro ed i documenti della persona che aveva appena percosso.

 

Ritornati sul posto, nei pressi del bar, gli Agenti contattavano la vittima, poi identificata per un romeno di 43 anni proprietario del predetto locale il quale, ancora tramortito dalle percosse subite, riferiva che il giovane poi fermato dalla Polizia lo aveva rapinato del portafogli nel quale c’era l’incasso della giornata.

 

Il fatto era accaduto qualche minuto prima quando il giovane era entrato nel bar e, guardandosi intorno, aveva cominciato a molestare i presenti con il chiaro interno di farli uscire per mettere rimanere solo con il barista.

 

Ed infatti poco dopo il titolare chiudeva il bar e, incamminandosi verso casa, incontrava di nuovo il giovane che tentava dapprima di strappargli il borsello e, non riuscendovi, lo percuoteva con alcuni pugni tanto che riusciva poi ad impossessarsi del portafogli e scappare.

 

Il titolare del bar riportava solo delle lievi ecchimosi guaribili in 4 giorni.

 

A.s., pakistano di 23 anni senza fissa dimora e clandestino sul territorio nazionale, è stato arrestato per il reato di rapina e trattenuto presso le Camere di Sicurezza della Questura di Ancona a disposizione dell’A.G.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here