Home Cronaca Cronaca Macerata

TRAGEDIA DELLA CRISI. IN TRE SI SUICIDANO A CIVITANOVA MARCHE

0
CONDIVIDI
ad ancona omicidio - suicidio

polizia-mortuaria-mortoMACERATA. 6 APR. Una coppia di coniugi e il fratello di lei si sono suicidati a Civitanova Marche.

Dapprima l’uomo, Romeo Dionisi, 62enne, e la moglie, Anna Maria Sopranzi, di 68, si sono impiccati per gravi problemi economici: lui era uno dei cosiddetti “esodati”, lei aveva una modestissima pensione e non ce la facevano più ad andare avanti.

Infine si è ucciso il fratello della donna, Giuseppe, di 72 anni, gettandosi in mare.

 

La coppia abitava in un appartamento in via Calatafimi. L’uomo era un esodato ed aveva lavorato come in una ditta calzaturiera, e non aveva pensione.

La donna, invece, era un’artigiana in pensione. La coppia non riusciva a tirare avanti, avendo come unica fonte di reddito la piccola pensione della moglie, di 400-500 euro.

I due avrebbero deciso di farla finita in mattinata o nella tarda serata di ieri e il suicidio sarebbe stato scoperto intorno alle 8 dai vicini.

Romeo e Anna Maria hanno lasciato un biglietto con il quale chiedono perdono per il loro gesto e hanno indicato il luogo, uno stanzino sul retro del palazzo, in cui trovare i loro corpi.

La coppia abitava nello stesso palazzo del presidente del consiglio comunale di Civitanova Marche, che di recente aveva parlato con loro e li aveva invitati in Comune per parlare con i servizi sociali, ma i coniugi avevano riposto che non lo avrebbero fatto in quanto si vergognavano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here