Home Cronaca Cronaca Ancona

TRUFFE AD ANZIANI, ARRESTATI A SENIGALLIA DUE CITTADINI DI ORIGINE RUMENA

0
CONDIVIDI

polizia-postaleANCONA 01 NOV. Anche facendo seguito ad una serie di episodi di truffe a carico di anziani o furti di lieve entità denunciati nei giorni scorsi in varie zone del senigalliese e dell’area interna, gli uomini del Commissariato di P. S. di Senigallia , anche con l’impiego di personale in borghese, sono stati impegnati nel contrasto a tali episodi e nell’individuazione di possibili autori di tale tipologia di reati.

 

In questo ambito , l’attività svolta ha avuto esito positivo.

 

In un’occasione, gli uomini della Volante dopo aver notato movimenti sospetti in prossimità di alcuni supermercati nella zona della stazione FS di Senigallia, hanno fermato e controllato due cittadini di origini rumene, una donna, N. R. di anni 20, ed un uomo, N.R. di anni 22, provenienti dal campo nomadi di Pesaro che alla vista degli agenti tentavano di allontanarsi. Una volta fermati gli agenti accertavano che questi avevano una busta con delle bevande che si accertava essere state furtivamente prelevate dal bancone e non pagate. Le donne venivano denunciate e nei loro confronti si procedeva alla segnalazione al Questore di Ancona per il divieto di ritorno nel comune di Senigallia.

 

Altra segnalazione per un provvedimento di ritorno a Senigallia, è stata inoltrata a seguito del controllo effettuato all’interno di un bar lungo la statale adriatica nord ove, veniva rintracciato un uomo, J.F. classe ’74, di origini rumene, che si trovava a bivaccare in compagnia di altri soggetti pregiudicati. L’uomo, privo di alcuna attività lavorativa, era già noto ai poliziotti perché appena due mesi addietro era stato denunciato per un furto commesso al centro commerciale di Cesano,

 

Nella mattinata di ieri, poi , al 113 della Polizia giungeva richiesta di intervento in quanto nel centro erano state notate tre persone di etnia rom che entravano nei negozi guardando e spostandosi in modo sospetto all’interno degli esercizi commerciali. Temendo che potessero commettere qualche azione furtiva, gli agenti intervenivano, sottoponendo a controllo le due donne S.G. di anni e 20, M.V. di anni 35, e l’uomo, M.P. di anni 38, questi ultimi residenti in Ancona. I tre risultavano avere vari pregiudizi penali per furto e ricettazione commessi in varie città, anche della provincia. I tre venivano dunque condotti presso gli uffici del Commissariato per ulteriori accertamenti. Anche per queste tre persone si è proceduto alla segnalazione per il divieto di ritorno nel comune di Senigallia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here