Home Cronaca Cronaca Pesaro-Urbino

Turismo e territorio, incontro il 15 dicembre a Fano

0
CONDIVIDI
Turismo
Turismo

PESARO URBINO 9 DIC,  Il mondo del turismo chiamato a decidere le strategie per rendere Fano un prodotto-destinazione unico, da valorizzare, promuovere e raccontare. È in programma giovedì 15 dicembre, alla Mediateca “Memo” Montanari, “Turismo, territorio, identità – Strategie e strumenti per lo sviluppo turistico della città”.

 

Un percorso a tappe, un viaggio, una riscoperta di bellezza e potenzialità, di visioni, di progetti che definiranno, in maniera condivisa, i nuovi processi, le nuove soluzioni operative destinate al comparto turistico di Fano. L’iniziativa, voluta dall’Amministrazione comunale, punta a coinvolgere in maniera attiva i protagonisti del settore, invitati a partecipare alle 3 tappe in programma. La prima si svolgerà il 15 dicembre, nella sala ipogea della Mediateca dalle ore 9 alle ore 13, e sarà dedicata alla “definizione di una strategia di comunicazione e marketing della città derivata dalla scelta di elementi identitari come attrattive privilegiate su cui elaborare percorsi di branding: la romanità, i prodotti enogastronomici tipici, il mare, il Carnevale, la città delle bambine e dei bambini” come sottolinea il sindaco di Fano Massimo Seri.

 

 

Il primo cittadino, che aprirà i lavori insieme all’assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni, aggiunge: “Le potenzialità sono tante e le potenzialità aumenteranno se lavoreremo tutti insieme, tutto l’anno, sul prodotto-destinazione Fano, sviluppando azioni specifiche di filiera e di valorizzazione della stessa”.

 

Tra i professionisti chiamati, nella mattinata, a raccontare esempi virtuosi, anche Josep Ejarque, di FourTourism, che interverrà durante la mattinata per parlare di come “Creare e costruire il prodotto-destinazione Fano per incrementare il turismo”. Tra i migliori Destination Manager d’Europa Ejarque, nel 1999 è stato chiamato a dirigere Turismo Torino, per poi proseguire la sua attività nell’Agenzia Regionale per il Turismo del Friuli Venezia Giulia e in Explora S.C.p.A., la destination management organization creata per la promozione e promo commercializzazione di Expo 2015.

 

“Fano – sottolinea Ejarque – è una destinazione turistica che può e deve incrementare la sua notorietà ed attrattività, non essere soltanto un punto per scoprire altri luoghi. Ma per farlo deve sviluppare una maggiore consapevolezza e costruire il suo prodotto-destinazione. È un obiettivo che deve essere affrontare in collaborazione fra il pubblico e il privato, con gli operatori che dovranno, assieme, lavorare non solo nella promozione e comunicazione ma soprattutto per il prodotto e la sua promo commercializzazione”.

 

“Siamo onorati di avere con noi – dice Stefano Marchegiani, vice sindaco e assessore alla Cultura e Turismo di Fano – uno tra i massimi esperti in Italia di marketing turistico. Ejarque sarà un prezioso osservatore esterno, un professionista che ha studiato il nostro territorio, le sue potenzialità e criticità. Sarà importante ascoltare le sue considerazioni su quanto fatto in termini di accoglienza e comunicazione e su quanto c’è ancora da fare”.

 

Ma non solo perché, come indicato dal programma della giornata, la condivisione di idee sarà una caratteristica della mattinata. Agli iniziali interventi istituzionali, utili a tracciare priorità, percorsi e a sottolineare la centralità del turismo rispetto alle strategie di sviluppo, coesione e competitività del territorio, seguirà la presentazione di esperienze e buone pratiche.

 

Operatori e stakeholder saranno poi chiamati a intervenire sul tema. Per farlo basterà registrarsi durante la mattinata nella sede del simposio. “Non sarà una kermesse – garantisce l’assessore Marchegiani -, ma una tavola rotonda, un laboratorio di progetti, proposte, idee e analisi. Cercheremo di coinvolgere i partecipanti nel raccontare la loro idea di turismo, predisponendo soluzioni e verificando le necessità su cui intervenire, come ad esempio le esigenze strutturali e urbanistiche di territori dalle grandi potenzialità come Ponte Sasso e Torrette, la battaglia contro l’abusivismo ricettivo, il perfezionamento della tassa di soggiorno…”.

 

“Gli operatori portano un punto di vista importante – aggiunge Seri – di esperienza e conoscenza delle dinamiche del settore, per noi preziose per sviluppare politiche di promozione turistica all’altezza delle attese di operatori e turisti”.

 

L’incontro segna la prima di tre tappe di un percorso di confronto fra l’Amministrazione comunale e gli operatori del turismo della città per definire una strategia operativa, un piano di azione efficace, concreto e condiviso per il rilancio del comparto turistico a Fano e nel territorio.

 

I prossimi appuntamenti, con le tappe 2 e 3, si svolgeranno nelle prossime settimane saranno dedicati, alle “strutture e infrastrutture turistiche” e agli “eventi e manifestazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here