Home Cronaca Cronaca Ancona

Turismo, Numeri in Crescita nel 2015 nelle Marche

0
CONDIVIDI
Turismo in crescita nelle Marche
Turismo in crescita nelle Marche
Turismo in crescita nelle Marche

ANCONA 16 NOV.  Annus mirabilis per il turismo nelle Marche. Si potrebbe riassumere così l’andamento favorevole che ha caratterizzato la stagione che va da gennaio ad agosto 2015. E basterebbe solo la percentuale delle presenze straniere, +8,77, per contraddistinguere un risultato molto soddisfacente a livello nazionale.  Nel periodo da Gennaio ad Agosto si è registrato un generale incremento del 3,25% nelle presenze ( 10.538.581)  e del 2,88% negli arrivi ( 1.866.252) rispetto ad analogo periodo del 2014. Un dato percentuale che cresce da maggio ad agosto con un + 4,35%  negli arrivi ( 1.469.899) e +3,86 nelle presenze ( 9.174.929) rapportato allo stesso periodo del 2014. Gli italiani che sono arrivati nelle Marche hanno fatto segnare un + 3,52 e +2,13 nelle presenze. Mentre gli arrivi stranieri sono con il segno meno: -0,20, dato che si traduce però in una permanenza più lunga rispetto agli anni scorsi ( + 8,77). I dati, che provengono dalle 4858 strutture recettive delle Marche e dai centri IAT sono stati elaborati dall’Osservatorio regionale del Turismo e illustrati dal dirigente del Servizio Turismo , Pietro Talarico.

Dopo aver ringraziato la struttura regionale per aver lavorato con grande impegno e determinazione e una riflessione sui tragici fatti di Parigi, l’assessore al Turismo ?CCultura Moreno Pieroni ha affermato che “di fronte a dati molto soddisfacenti non bisognerà cullarsi sugli allori, ma anzi interpretarli come stimolo per migliorare e consolidare in futuro la tendenza positiva. E per strutturare azioni calibrate nell’ambito dei fondi europei ( circa 19 milioni di euro del POR) con la stessa capacità messa in campo di fare sistema tra pubblico e privato. La strategia è quella di canalizzare i fondi verso tre direttrici:promozione/comunicazione, accoglienza, innovazione, a cui si aggiunge la riqualificazione delle strutture recettive con una dotazione iniziale di 3,8 milioni di euro tra contributi a fondo perduto e abbattimento degli interessi sui mutui.”

“Una media di presenze di turisti che sicuramente rispecchia la generale, positiva tendenza nazionale ?C ha spiegato Pietro Talarico – che si attesta comunque tra le regioni italiane con le migliori performance. Complice la bella stagione prolungata ma sicuramente anche la continuità dell’attività di promozione in Italia e all’estero svolta nel 2014 e  nel 2015.”

 

“ Giovedì prossimo – ha aggiunto Pieroni ?C la Commissione consiliare licenzierà il Programma triennale promozionale che, per la prima volta rispetto agli scorsi anni,  abbiamo approvato entro l’anno. A fine novembre potrà essere poi approvato dall’Assemblea legislativa e in dicembre sarà poi la volta del Programma annuale 2016. “ Alcune anticipazioni fatte da Pieroni sui progetti: valorizzare e comunicare tutte le eccellenze marchigiane in maniera trasversale perchè funzionino da spot promozionali anche all’estero; percorsi della spiritualità in vista del Giubileo che si collegano alla Via Lauretana, la Via Francescana e le Abbazie e un progetto speciale su Corinaldo come città di Santa Maria Goretti ,simbolo del sacrificio delle donne vittime di violenza. Inoltre un progetto per collegare le piste ciclabili della regione. “ Su tutti però l’obiettivo prioritario ?C ha concluso – è la destagionalizzazione a cui miriamo attraverso la creazione di eventi culturali che richiamino flussi di turisti tutto l’anno.”

Se la Provincia di Pesaro-Urbino vanta il più alto numero di presenze ( 2.692.585) seguita da Ancona con ( 2.560.129), è la Provincia di Fermo quella che ha segnato il miglior risultato in termini di arrivi con una percentuale in aumento dell’8,74 , con il picco del +10,77 nel periodo maggio- agosto.

Le strategie di comunicazione e promozione evidentemente hanno funzionato bene all’estero anche in mercati nuovi, non tradizionalmente legati alle Marche e fanno pensare che la nostra regione sia stata scelta come sinonimo di vacanza di qualità se dal Regno Unito si registra da gennaio ad agosto un + 24,23% di presenze. Anche dall’Olanda il dato è confortante con + 8, 96 % e dalla Spagna un + 30,34%. Altro dato rilevante dall’Asia: la Cina ha fatto registrare un 55,02% in aumento e il Giappone un + 24,15. Anche gli Stati Uniti segnano un + 25,12 % e il Brasile addirittura un +88,27 % nelle presenze. In flessione i dati dalla Germania nelle presenze con ?C 0,11.

Gli italiani che in maggior numero hanno soggiornato nelle Marche sono stati i pugliesi che da maggio ad agosto hanno fatto segnare un +37,85% di presenze. Seguiti dalla Sicilia ( + 33,16) e dal Veneto con +5,00 %.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here