Home Cronaca Cronaca Macerata

Vasta operazione antidroga della polizia di Macerata

0
CONDIVIDI
Polizia

MACERATA. 6 FEB. La polizia ha effettuato una vasta operazione nel territorio di Macerata contro l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante le operazioni, sono state identificate e sottoposte a controllo decine di persone ed autoveicoli ed effettuate  diverse perquisizioni domiciliari ad abitazioni in uso a soggetti pregiudicati orbitanti nel mondo della droga alcuni dei quali erano da tempo attenzionati dalla polizia.

Sul territorio sono state impiegate 10 pattuglie dislocate su tutto il territorio della provincia.

 

Gli esiti dei controlli hanno determinato l’arresto di 27enne tunisino, in Italia senza fissa dimora, sorpreso a Porto Recanati dagli agenti della Squadra Mobile nei pressi del River Village in atteggiamento sospetto.

L’uomo colto in flagrante, ha tentato immediatamente di darsi alla fuga a piedi lanciando nel contempo un involucro nel tentativo di disfarsene.

Dopo un breve inseguimento a piedi tra i palazzi del quartiere, il 27enne veniva raggiunto dagli agenti della Squadra Mobile e bloccato.

Nell’involucro recuperato c’erano 20 grammi di eroina purissima.

L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed associato al carcere di Ancona.

A Macerata, invece, gli agenti delle “Volanti” nel controllare la zona dei Giardini Diaz si imbattevano nel controllo di tre cittadini extracomunitari uno dei quali era stato sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente ad un minore che nel frattempo si allontanato velocemente.

Un cittadino del Gambia di 24 anni residente in città veniva trovato in possesso di n° 8 involucri in cellophane termosaldati pronti per lo spaccio contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di circa 10 grammi, nascosti nel giubbetto e nelle mutande.

Il giovane è stato denunciato in stato di libertà per il reato di cui detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. all’art 73 dpr 309/90.

Un nigeriano di 19 anni, che invece era stato visto cedere la dose, tentava di disfarsi di un involucro che gettava in terra e che subito è stato recuperato dagli agenti risultava contenere marijuana per circa 6 grammi.

Ne sono  derivate, come d’obbligo, le perquisizioni nei rispettivi domicili. In tal modo, a casa del giovane nigeriano sono stati  rinvenuti 4 involucri in cellophane termosaldato nascosti all’interno delle tasche di un pantalone riposto nell’armadio.

La sostanza risultava essere marijuana di peso complessivo di 22 grammi. L’uomo veniva, così, arrestato per detenzione ai fini di spaccio e sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Nel corso delle operazioni, oltre alle due persone arrestate, sono state identificate circa 80 persone, sottoposti a controllo 45 veicoli ed effettuate una decina di perquisizioni ad appartamenti ed abitazioni in uso a soggetti pregiudicati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here