Home Cronaca Cronaca Ancona

Vertenza Lavoratori Appalti TuoDì, Cgil “Stop Ai Licenziamenti”

0
CONDIVIDI
Cgil
Cgil
Cgil

ANCONA 16 NOV.  Appalti nei supermercati TUODI’: lavoratori licenziati e senza stipendio. La parola della Filcams Cgil sulla vertenza in atto.

Non ci sono più parole per descrivere cosa è accaduto nei reparti gastronomia e macelleria presenti  su tutto il territorio regionale all’interno dei discount ad insegna TUODI’.
I lavoratori, assunti in subappalto dalla cooperativa Hotel Italy, si sono visti licenziati in tronco giovedì scorso, circa 15, senza essere tutti riassorbiti dalla ditta committente dell’appalto Eurobeef; solo una parte ha avuto la proposta di assunzione, il resto è stato mandato a casa.
Sono, dunque, rimaste inascoltate le richieste di riassunzione di tutto il personale avanzate dalla Filcams Cgil regionale, come subito non è stata data risposta alla richiesta d’incontro urgente avanzata ad inizio della stessa settimana al gruppo TUODI e ad Eurobeef dalla Filcams di Ancona e Macerata per un confronto sui crediti accumulati dai lavoratori  con Hotel Italy e per capire il futuro occupazionale dei lavoratori.
In altre parole, nell’arco di 12 mesi, i lavoratori, circa 50 quelli interessati, hanno subito due subappalti, stipulati dalla Eurobeef prima con la ditta Alma, poi con la ditta Hotel Italy, accumulando crediti con entrambe per poi trovandosi in parte non riassunti dalla Eurobeef.
Stupisce  che il ripetersi di situazioni simili nell’arco di poco tempo possa accadere all’interno di una catena discount grande e consolidata come il gruppo TUODI’ e che processi di esternalizzazione diano vita ad altrettanti subappalti creando una situazione in cui i lavoratori si sono trovati a rimetterci soldi, tempo e posto di lavoro.
Dopo i numerosi solleciti per  avere un incontro con le aziende interessate, la Filcams Cgil ha ottenuto la disponibiltà del gruppo Tuo e dell’Eurobeef per un confronto nella prossima settimana.
La Filcams Cgil e i lavoratori si aspettano risposte concrete sui crediti maturati e non riscossi, la riassunzione di tutto il personale e un freno alle esternalizzazioni dei reparti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here