Home Consumatori Consumatori Ancona

Vini, Verdicchio prima volta nella Hall of Fame

0
CONDIVIDI
Azienda viticola

Per la prima volta un Verdicchio entra nella top 100 dei migliori vini al mondo per Wine Spectator. Il riconoscimento arriva dopo il successo sulla critica nazionale che da 4 anni consecutivi premia il principale autoctono marchigiano come miglior bianco fermo italiano.

“Entrare nella classifica più ambita al mondo enologico rappresenta un primo bel risultato del lavoro di informazione e accreditamento presso i media specializzati e operatori internazionali del settore”. È il commento del direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini, Alberto Mazzoni, dopo l’ingresso nella ‘guida delle guide’ Wine Spectator del Verdicchio dei Castelli di Jesi Podium 2014 di Garofoli. Per la rivista cult americana il Podium (92mo) è il secondo miglior bianco tra le 16 etichette italiane. Grande classico dell’azienda della provincia di Ancona, il Podium 2014 – prodotto nelle colline dei Castelli di Jesi – è un vino di grande struttura, elegante, ricco di profumi e di notevole longevità. Tali caratteristiche gli derivano da una bassissima resa per ettaro, dalla raccolta posticipata di uve selezionate e dalla maturazione in acciaio di almeno un anno prima dell’imbottigliamento.
“Fa ancora più piacere – ha proseguito Mazzoni – che il riconoscimento arrivi alla vigilia dei 50anni della doc Castelli di Jesi, per cui prevediamo un programma intenso di promozione sui mercati nazionali e internazionali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here