Home Sport Sport Italia

A Montecosaro domenica di gloria per Lucio Pierantozzi, suo il 25°Trofeo Maria Santissima Addolorata

0
CONDIVIDI

Grazie al suo spunto irresistibile, nonostante la strada in forte pendenza verso il traguardo, Lucio Pierantozzi della Futura Team Rosini ha bruciato i diretti avversari per aggiudicarsi con pieno merito a Montecosaro il 25° Trofeo Maria Santissima Addolorata, la gara dilettantistica per under 23 ed élite organizzata dalla Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano e coordinata nel dietro le quinte assieme al comitato Giovani Allegri, in memoria di Gianfranco Centioni, Silvio Peroni, Antonio Angeletti e Andrea Capozucca.

Nonostante l’esiguo numero di partenti (poco più di 40), la corsa è filata via nel migliore dei modi sommando sette giri di un anello abbastanza movimentato di 16,5 chilometri cadauno, con deviazione conclusiva sul muro di Montecosaro dove era fissato l’arrivo in pieno centro storico.

Tra i momenti di cronaca agonistica più rilevanti, la lunga fuga di Lorenzo Visintainer della Campana Imballaggi Geo&Tex in avanscoperta per una settantina di chilometri, la cui azione lo ha portato ad aggiudicarsi la classifica dei traguardi volanti al transito per Morrovalle con il massimo dei punti (10) davanti a Lorenzo Elipanni della Campana Imballaggi Geo&Tex (5) e a Simone Berardi della Lineaorobike Avezzano (4).

All’inizio del quinto giro è terminata la fuga di Visintainer con la corsa contraddistinta da diversi scatti e controscatti fino all’epilogo finale dove Pierantozzi, seppur colto dai crampi, ha tenuto duro e dimostrato ugualmente di avere una marcia in più nei confronti della coppia Aran Cucine-Vejus (la squadra abruzzese di Umberto Di Giuseppe) formata da Marco Lolli e da Giannicola Di Nella a completare il podio.

Il Trofeo Maria Santissima Addolorata ha assegnato la vittoria finale per il Challenge Michele Gismondi (in onore del compianto campione di ciclismo nativo di Montegranaro ed ex gregario di Fausto Coppi) allo stesso Pierantozzi che è stato il migliore in assoluto per rendimento nelle tre gare organizzate durante l’anno in corso dalla Calzaturieri Montegranaro (cronoscalata Sarnano-Sassotetto, Trofeo Città di Montegranaro e Trofeo Maria Santissima Addolorata). In palio c’erano anche le maglie di campione regionale FCI Marche per la categoria élite sulle spalle di Matteo Gambuti, oltre a quelle provinciali FCI Ascoli Piceno-Fermo conquistate ancora da Gambuti (élite) e da Matteo Domenicali (under 23) della Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano.

Una sintesi del 25°Trofeo Maria Santissima Addolorata è programmata per giovedì 8 settembre su TVRS all’interno della rubrica Giovedì Ciclismo alle 22:30 (canale 13 del digitale terrestre nelle Marche e per i non residenti marchigiani in streaming sul sito www.tvrs.it).

LE INTERVISTE

“Una vittoria inaspettata perché venivo da un periodo un po’ difficile tra la positività al Covid a luglio e le sensazioni molto altalenanti. All’ultimo chilometro mi ero un po’ defilato perché ho avvertito i crampi e ho smesso di pedalare. Dalle retrovie del gruppetto dei battistrada ho fatto uno sforzo incredibile sul muro di Montecosaro saltando l’ultimo corridore ai 150 metri. Ho vinto ed ero allo stremo delle forze, poi mi sono arreso ai crampi dopo l’arrivo e ci sono voluti dieci minuti per riprendermi. La dedica va alla mia squadra, alla mia famiglia e al direttore sportivo Franco Chioccioli che credono in me” ha dichiarato Lucio Pierantozzi, nativo di San Benedetto del Tronto e attualmente residente in Abruzzo nel teramano a Controguerra, al secondo successo stagionale e in forza alla compagine toscana della Futura Team Rosini diretta dall’ex professionista e vincitore di un Giro d’Italia (1991) Franco Chioccioli.

Massimo Romanelli, vice presidente vicario del comitato regionale FCI Marche: “La gara ha pagato alcune concomitanze in calendario, complimenti al vincitore Lucio Pierantozzi marchigiano di nascita che corre con una squadra toscana. Come comitato regionale abbiamo assegnato il campionato regionale élite per premiare una gara storica di fine stagione. Un grazie alla società organizzatrice e al comune di Montecosaro che continuano a portare avanti la tradizione nel ciclismo che in questo borgo ha una storia davvero importante. Noi siamo vicini agli organizzatori delle gare e cerchiamo di supportarli in tutti i modi”.

Marco Lelli, presidente del comitato provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo: “Siamo stati contenti di aver segnato e consegnato queste maglie ai due ragazzi dei calzaturieri di Montegranaro. Complimenti agli organizzatori e a questa bellissima cittadina che mantiene alta la tradizione del ciclismo e della gara per élite ed under 23”.

Giuseppe Viozzi a nome della Calzaturieri Montegranaro: “Fino a qualche giorno fa eravamo incerti sullo svolgimento della gara per mancanza di partecipanti, poi si sono aggiunte all’ultimo momento quattro squadre. Il nuovo percorso è piaciuto ai corridori e rispetto agli scorsi anni lo abbiamo alleggerito togliendo due salite e due giri in meno. Grazie al Comitato Giovani Allegri siamo riusciti a coinvolgere anche Morrovalle dove abbiamo fissato i traguardi volanti. Sono contento per la vittoria del nostro corregionale Pierantozzi e di riflesso anche per il direttore sportivo Franco Chioccioli che ci teneva tanto ad essere presente. Come organizzazione ci riteniamo più che soddisfatti ma anche come team per le maglie di campione regionale e provinciale che abbiamo fatto nostre con Matteo Gambuti e Matteo Domenicali”.

Cesare Serafini e Vito Scipioni, presidente e componente del comitato Giovani Allegri: “Grazie a Giuseppe Viozzi e a tutta la Calzaturieri Montegranaro per la caparbietà di portare a compimento questo sforzo organizzativo. Un ringraziamento all’amministrazione comunale del sindaco Reano Malaisi e a quella di Morrovalle del primo cittadino Andrea Staffolani, oltre a tutti i componenti del nostro comitato Giovani Allegri”.

 

ORDINE D’ARRIVO 25°TROFEO MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA

1. Lucio Pierantozzi (Futura Team Rosini) 115,5 chilometri in 3.06’00” media 37,258 km/h

2. Marco Lolli (Aran Cucine Vejus)

3. Giannicola Di Nella (Aran Cucine Vejus)

4. Yuri Lunardelli (Gaiaplast Bibanese)

5. Matteo Sperandio (Campana Imballaggi Geo&Tex)

6. Giovanni Cioni (Futura Team Rosini)

7. Francesco Parravano (Campana Imballaggi Geo&Tex)

8. Cristopher Bellissimo (Futura Team Rosini)

9. Simone Impellizzeri (Garlaschese)

10. Enrico De Robertis (UC Pregnana Team Scout)

11. Stefano Galimberti (UC Pregnana Team Scout)

12. Matteo Domenicali (Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano)

13. Riccardo Palumbo (Aran Cucine Vejus)

14. Brayan Samaca Malaver (Campana Imballaggi Geo&Tex)

15. Marco Ceriani (UC Pregnana-Team Scout)

16. Fabio Di Guglielmo (Aran Cucine Vejus)

17. Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano)

18. Lorenzo Di Marco (Lineaorobike Avezzano)

19. Dino Rufo (Aran Cucine-Vejus)

20. Davide Ottone (Team Mazzola)

21. Matteo Pennati (Team Mazzola)

22. Luca Bertoni (UC Pregnana Team Scout)

23. Marco Luchetti (Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano)

24. Luca Gazzellini (Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano)

25. Gabriele Rizzi (UC Pregnana Team Scout)

26. Lorenzo Visintainer (Campana Imballaggi Geo&Tex)

27. Matteo Murlo (UC Pregnana Team Scout)

 

CLASSIFICA FINALE CHALLENGE MICHELE GISMONDI

1° Lucio Pierantozzi (Futura Team Rosini) 18 punti

2° Giannicola Di Nella (Aran Cucine Vejus) 15

3° Nicolò Garibbo (Parkpre Racing Team) 10

 

Credit fotografico Eddy Traini

 

Loading...