Home Cronaca Cronaca Ancona

Addescamenti ad anziani, due casi a Senigallia

0
CONDIVIDI
Anziani

Proseguono i casi di addescamento da parte di giovani donne a carico di soggetti per lo più anziani che, complice l’età, diventano facili vittime di comportamenti senza scrupoli da parte di giovani donne che tentano di impossessarsi di denaro e oggetti di valore.

Il primo caso ha visto protagonista un ottantenne che, nei pressi dell’ex Ufficio turistico di Senigallia, veniva avvicinato da una donna che, con modi ammiccanti, lo convinceva a spostarsi ed avvicinarsi nei pressi del palazzo. La situazione si prolungava per alcuni minuti e, nel frattempo, gli agenti della Squadra Volante, transitando durante il servizio di controllo del territorio, notava questa strana “coppia” presente sotto il l’edificio , decidendo dunque di intervenire immediatamente.

Al momento dell’arrivo degli agenti, la donna tentava di allontanarsi ma veniva bloccata, mentre l’uomo appariva un po’ confuso non capendo ben cosa stesse accadendo.

Gli agenti identificavano la donna, C.V. di anni 25 di origine rom, che risultava aver diversi pregiudizi per furti commessi con destrezza. La stesa veniva condotta in Commissariato di Polizia e, dopo gli ulteriori accertamenti, venivano avviate le procedure per il divieto di ritorno nel comune di Senigallia stante la pericolosità ed i precedenti penali della stessa. Sentito l’uomo, questi confermava il comportamento ammiccante della donna che, poco prima, lo aveva  preso sotto braccio per poi condurlo presso l’ex ufficio del turismo.

Solo dopo il tempestivo intervento  degli agenti di Polizia l’uomo si rendeva conto del rischio che aveva corso.

Peggio è, invece, andata ad una donna di circa 70 anni che, trovandosi a passeggiare in centro, veniva raggiunta da una ragazza che, con fare amichevole, le si avvicinava chiedendo informazioni.

La giovane, dopo aver fatto parlare un po’ la donna, si allontanava velocemente.

L’anziana sorpresa dall’atteggiamento tenuto  dalla ragazza faceva rientro a casa e solo in quel momento si rendeva conto che le era stata sfilata la collanina che portava al collo, riconducendo il fatto al comportamento sospetto tenuto dalla giovane. Questa veniva descritta come una giovane di 20 anni altezza 1,75 con capelli lunghi.

Sono in corso gli accertamenti per risalire all’identità della giovane ladra.



Loading...