Home Economia Economia Ancona

Aeroporto, CNA plaude alle manifestazioni d’interesse

0
CONDIVIDI

La CNA torna a ribadire l’importanza dello scalo regionale per le imprese ed il territorio 

Prima di Natale, in piena polemica sull’esubero di personale, la CNA con coraggio e lucidità, ma soprattutto lungimiranza, aveva raccolto l’appello degli associati e mosso in un convento una serie di richieste precise ad istituzioni e nuova governance aeroportuale, appellandosi alla serietà, concertazione e determinazione, aspetti che negli ultimi anni, dati i fatti emersi, era decisamente venuti meno, decretando il tracollo del principale vettore del territorio per le lunghe rotte.

Questo rinnovato e concreto interessamento da parte delle compagnie è un ottimo inizio, frutto della sintonia e sinergia di pubblico e privato, due attori che debbono sapere competere nel quadro infrastrutturale di pari passo e di comune accordo. Le capitali italiane economiche ed istituzionali ed i principali centri del nord Europa consentiranno infatti di conoscere meglio la nostra regione e presentarci all’estero con i nostri prodotti e servizi alla pari delle regioni del centro nord Italia. Del resto è ormai noto a tutti lo stretto legame e rapporto diretto tra infrastrutture e competitività, tema quest’ultimo sul quale nel nostro territorio si è agito per innalzarne il livello anche grazie alla determinazione della Regione, in particolare dell’assessore Bora. Innanzitutto il fatto, accolto e condiviso dalla CNA, di costruire percorsi per semplificare ed efficientare gli organismi in campo a servizio delle imprese, come la Camera di commercio delle Marche ed il Confidi Uni.co.

Ora spetterà alle nostre imprese manifatturiere saper cogliere le opportunità messe a loro disposizione dalla Regione tanto con il potenziamento delle piattaforme logistiche, quanto con i nuovi bandi di finanziamento, rispetto ai quali la CNA, per preparare le imprese alle sfide innovative, ha attivato insieme ad ottimi partner il DIH, Marche Innovation Hub. Infine, per le attività che lavorano nel circuito turistico, i tanto agognati nuovi voli potranno rafforzare l’offerta di incoming sulla quale la CNA sta lavorando per costruire a vantaggio delle attività ricettive e non solo veri e propri pacchetti ed itinerari che interesseranno tutta la filiera economica multisettoriale, proprio perché l’immagine del territorio deve essere toccata e respirata in ogni sua forma espressiva e culturale.



Loading...