Home Cultura Cultura Fermo

AGENZIA DEL DEMANIO E COMUNE DI FERMO PER VALORIZZARE IL TERRITORIO

0
CONDIVIDI
villa-felice-monteleone-di-

villa-felice-monteleone-di-FERMO. 20 DIC. Valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico per rilanciare l’economia e promuovere lo sviluppo turistico e culturale dei territori anche nei piccoli comuni.

E’ Questo il messaggio lanciato dal Direttore dell’ Agenzia del Demanio Roberto Reggi, e dal sindaco di Monteleone di Fermo Vittorio Paci, nel corso dell’evento in cui è stato presentato il progetto di ristrutturazione di Villa Felice a Monteleone, residenza di pregio di proprietà comunale inserita in Valore Paese-Dimore.

L’iniziativa, promossa dall’Agenzia in collaborazione con Invitalia, ANCI-Fondazione Patrimonio Comune, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Ministero dello Sviluppo Economico, comprende 208 beni dello Stato e di altri Enti pubblici che saranno valorizzati in un network di strutture turistico-ricettive e culturali su tutto il territorio nazionale.

Con la candidatura in Valore Paese-Dimore, per Villa Felice parte dunque un percorso di valorizzazione e riqualificazione che la trasformerà in una dimora di charme in grado di accogliere i flussi turistici del territorio marchigiano, legati principalmente alle eccellenze manifatturiere, di artigianato di qualità e grandi firme. Inoltre, a breve, sarà avviata una consultazione pubblica che consentirà di raccogliere suggestioni e suggerimenti dal territorio e dal mercato per poi definire il bando per l’affidamento in concessione dell’immobile a privati.

“Il progetto Villa Felice – ha dichiarato il Direttore dell’Agenzia Roberto Reggi –  è un modello replicabile in altre realtà territoriali e dimostra come l’alleanza Stato-Comuni possa portare a risultati concreti e tangibili per i cittadini.  La valorizzazione del patrimonio  immobiliare pubblico è, infatti, una risorsa strategica che può contribuire in modo determinante a rafforzare la competitività del nostro Paese, con risvolti importanti anche sull’occupazione. Questo vale per le grandi città ma anche per le piccole realtà territoriali italiane, che spesso custodiscono “tesori” ed eccellenze da far conoscere.”

Il Direttore, Roberto Reggi, subito dopo la presentazione, si è recato a Montedinove, in provincia di Ascoli Piceno, per la consegna simbolica delle chiavi dallo Stato al Comune dell’Ex Chiesa delle Clarisse che ritornerà alla collettività come spazio espositivo, grazie al federalismo demaniale culturale.



Loading...