Home Politica Politica Ancona

Ancona, bilancio partecipato: da settembre partono i gruppi di lavoro

0
CONDIVIDI
consiglio
Comune di Ancona

Si sono riuniti ieri pomeriggio nella sala del Consiglio comunale i cinquanta cittadini che faranno parte dei gruppi di lavoro, con il compito di trasformare in veri e propri progetti le idee presentate nelle scorse settimane dai cittadini e ritenute fattibili dal punto di vista tecnico ed economico dagli uffici del Comune.

La riunione, alla quale i cittadini che si occuperanno della redazione dei progetti hanno partecipato in parte in presenza e in parte da remoto, è servita per conoscere le idee che hanno ricevuto il giudizio di fattibilità e per chiarire dubbi e questioni sui contenuti e sulle procedure insieme con l’assessore al Bilancio Ida Simonella e con alcuni dei tecnici che guideranno i gruppi.

I lavori sono stati introdotti dall’assessore Simonella, che ha sottolineato l’importanza di “un’esperienza che non solo servirà a portare alla città un progetto in più, ma a dimostrare sul campo ai cittadini come lavora la Pubblica Amministrazione, come le idee si trasformano in progetti fattibili, quali sono i percorsi, quali sono i limiti, quali le opportunità”. “Ringrazio tutti – ha affermato l’assessore – per questa disponibilità che sicuramente porterà a costruire, come nelle passate edizioni, progetti utili per la città con l’apporto concreto e diretto dei cittadini. Buon lavoro a tutti e grazie per la collaborazione!”.

I partecipanti sono stati dotati di una scheda tecnica, descritta e spiegata dai funzionari, attraverso la quale potranno esprimere la loro preferenza rispetto alle idee progettuali alle quali vorrebbero lavorare per trasformarle in progetti veri e propri. Sulla base di queste preferenze nelle prossime settimane saranno formati i gruppi, che lavoreranno a stretto contatto con i tecnici. Quando i progetti saranno pronti, ogni gruppo elaborerà la propria presentazione per sottoporli al voto dei cittadini, utilizzando tutti i canali di comunicazione del Comune, dai comunicati stampa, al sito, ai social network.

I gruppi di lavoro saranno operativi a partire dalla ripresa delle attività dopo l’estate. Nel frattempo i tecnici comunali procederanno alla preparazione dei materiali.

Si ricorda che sono arrivate al Comune trentanove proposte, già sottoposte al vaglio dei tecnici, i quali hanno dato il via libera a otto ipotesi che potranno proseguire il loro percorso verso il voto dei cittadini che decreterà quale progetto sarà realizzato. Cura degli spazi verdi, sport, mobilità sostenibile e accessibilità sono i temi principali delle proposte.

I criteri di giudizio per la scelta dei progetti sono la fattibilità tecnica e giuridica degli interventi, la compatibilità rispetto agli atti già approvati dal Comune, la stima dei costi e dei tempi di realizzazione, il perseguimento dell’interesse generale, la compatibilità con i settori di intervento e con le risorse finanziarie a disposizione.

I gruppi di lavoro costituiti procederanno all’analisi e alla progettazione con il supporto degli uffici tecnici competenti. I progetti perfezionati saranno poi messi al voto di tutti i cittadini, che potranno esprimersi scegliendo l’idea da inserire nel bilancio comunale.

Al progetto vincitore, scelto tra quelli presentati nelle scorse settimane dai cittadini, si aggiungerà in seguito un progetto proposto dalle scuole superiori della città. Per i due progetti vincitori è stata deliberata una somma totale di 100 mila euro, che sarà divisa a metà. Il processo è stato avviato nel mese di aprile 2022 con un avviso pubblico. Il percorso si sviluppa in quattro fasi: durante la prima fase l’Amministrazione ha raccolto l’autocandidatura dei che vogliono partecipare alla valutazione e alla stesura dei progetti e ha invitato le scuole superiori a partecipare. Contestualmente sono state raccolte le idee dei cittadini. In questa seconda fase saranno formati i cittadini che faranno parte di gruppi di lavoro e poi si procederà alla selezione e analisi delle proposte da mettere al voto; la terza sarà la fase del voto delle proposte selezionate, sia dalle scuole, sia dai cittadini; nell’ultima fase saranno proclamati i progetti vincitori e si darà avvio alla realizzazione.

Loading...