Home Sport Sport Ascoli Piceno

Ascoli-Crotone, Vivarini: Contento dei miei ragazzi

0
CONDIVIDI

Questo il commento a fine gara di Mister Vivarini al termine del successo per 3-2 sul Crotone del suo Ascoli.

“Oggi è stata una partita particolare, abbiamo affrontato alla cieca una squadra che ha cambiato allenatore ieri, quindi non sapevamo che modulo avrebbe utilizzato, non avevamo notizie o suggerimenti sul modo in cui avrebbero giocato. In più c’era stato pochissimo tempo per preparare la partita. Nella prima frazione di gioco la squadra era un po’ sulle gambe, abbiamo pagato dazio per la trasferta di Palermo, riuscivamo a guadagnare campo, ma non a dare continuità e a fine primo tempo abbiamo sistemato questo aspetto lavorando sulle mezzali e sui terzini. Avevo l’ultima sostituzione da fare e ho  fatto scaldare sia Ngombo che Ganz, avevo la sensazione che avrebbe fatto gol quest’ultimo e infatti, mentre stava entrando in campo, mi ha detto “Oggi segno io” e ha mantenuto la parola. Sono contento anche per Beretta, finalmente ha segnato, era da tanto che ci provava e voleva dedicare un gol al figlio. Beretta fa un gran lavoro di squadra e sono contento per lui. Faccio i complimenti a Casarini, sta soffrendo il fatto di non giocare, oggi ha dimostrato le sue qualità e si è fatto trovare pronto. Dovevamo giocare questa partita sulla loro linea difensiva e, quando nel secondo tempo lo abbiamo fatto, è andata bene. Se dopo le prestazioni di Casarini, Ganz e Beretta cambieranno le strategie di mercato? Ora prendiamoci una settimana di riposo, bisogna vedere cosa offre il mercato e la volontà dei giocatori che stanno giocando meno. Mi preme mantenere questo spirito di squadra, oggi neanche sul 2-2 eravamo paghi e, anche rischiando di incassare il terzo gol, ci abbiamo provato fino alla fine portando a casa i tre punti. Bacci? Faccio i complimenti anche a lui, sono arrivati tanti palloni in area di rigore e li ha presi con personalità e coraggio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here