Home Sport Sport Ascoli Piceno

Ascoli, ds Bifulco: Teniamo alta la tensione

0
CONDIVIDI

Oggi pomeriggio, presso la sala stampa della sede sociale di Corso Vittorio Emanuele, il Direttore Sportivo Bifulco ha tenuto una conferenza stampa per fare il punto della situazione in casa Ascoli a pochi giorni dalla sfida con la Salernitana. Tanti gli argomenti trattati, dalla questione legata agli stadi vuoti ad una possibile tabella di marcia a sei giornate dalla conclusione della stagione e poi il calciomercato, l’unità ritrovata del gruppo e la partita di venerdì sera con i campani.

 

Questo è uno stralcio delle dichiarazioni del DS (conferenza stampa integrale disponibile sulla pagina Facebook “Ascoli Calcio 1898 FC SpA).

 

Stadi vuoti: “Ci siamo uniti alla volontà di altri club di favorire la riapertura degli stadi; se non potrà essere totale, che sia almeno parziale. Pensiamo possa essere un aspetto di straordinaria importanza, chiaramente con le dovute precauzioni e gli adempimenti del caso. Sto toccando con mano la passione della tifoseria ascolana, che finora ci ha dimostrato affetto, compattezza e volontà di mettere da parte le critiche”.

Tabella di marcia: “Non abbiamo stilato una tabella di marcia, la classifica esprime ancora delle difficoltà, ci guardiamo attentamente alle spalle e teniamo la guardia alta, sappiamo che la strada è ancora piena di insidie e che, comunque, la nostra posizione di classifica non rispecchia i valori della squadra”.

Similitudini Bifulco/Dionigi: “Ce ne sono molte, il Mister è una persona di grandissima professionalità, è l’allenatore ideale per esprimere al meglio le qualità dei nostri calciatori. La determinazione è una caratteristica che mi appartiene e Davide è la migliore persona che potessi scegliere per trasferire questa determinazione a tutti gli altri. L’umiltà si sta appropriando di tutto il gruppo, non è un caso se abbiamo chiesto di andare a Cosenza in pullman, facendo dieci ore di viaggio all’andata e dieci al ritorno, abbiamo condiviso appieno la trasferta, spesso ci siamo scambiati il posto per rafforzare maggiormente i rapporti”.

Salernitana: “Non c’è un calciatore avversario da temere più di altri, è il collettivo ad essere forte e per questo dovremo essere super concentrati”.



Loading...