Home Cronaca Cronaca Ancona

ASSISTENZA SANITARIA AI DETENUTI. LA COLLABORAZIONE TRA REGIONE ED AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

0
CONDIVIDI

carcereANCONA. 3 GIU. Collaborare per garantire assistenza sanitaria e recupero sociale dei detenuti e internati negli istituti penitenziari: lo stabilisce il Protocollo d’intesa tra la Regione e il Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria il cui schema è stato approvato dalla giunta regionale.

In attuazione dell’Accordo Conferenza Unificata del 2008, l’obiettivo generale della collaborazione, spiega l’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani, “è promuovere e favorire, tenuto conto delle rispettive competenze istituzionali, ogni utile e possibile iniziativa e intervento, così da raggiungere livelli di assistenza coerenti con gli obiettivi di tutela dell’integrità psico-fisica delle persone detenute negli Istituti penitenziari regionali”.

Nell’assicurare una razionale programmazione dei servizi sanitari erogati, compatibilmente con le risorse comuni, l’Azienda Sanitaria Unica Regionale e il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria si baseranno su alcune modalità, tra cui: il riconoscimento dell’autonomia professionale degli operatori sanitari compatibilmente con l’osservanza delle norme dell’ordinamento penitenziario; la gestione dell’accoglienza dei detenuti e della documentazione socio-sanitaria; la promozione e il miglioramento della salute con riferimento agli stili di vita; le procedure per interventi d’emergenza 24 ore su 24, per ricoveri o dimissioni dall’ospedale; le indicazioni per assicurare la formazione congiunta rivolta al personale sanitario e penitenziario con attenzione particolare allo stato di salute fisico e mentale dei detenuti.

Basilare fra le linee definite nello schema del Protocollo il garantire la tutela della salute e della dignità delle persone detenute ed internate.

Loading...