Home Politica Politica Ancona

Assistenza sanitaria con il quad in spiaggia M5S sollecita la Regione affinché venga ripristinata

0
CONDIVIDI

Ripristino urgente del servizio con i quad, moto sanitarie attrezzate, in spiaggia per i litorali di Falconara Marittima e Palombina nuova di Ancona al fine di garantire soccorsi tempestivi per interventi “salva vita”.

È quanto chiede Romina Pergolesi in un’interrogazione a risposta immediata, tecnicamente “question time”, da discutere in Assemblea Legislativa martedì 2 luglio. Sarà il presidente, nonché assessore alla sanità, Luca Ceriscioli a risponderle.

«L’ultima determina dell’Asur – specifica Pergolesi – non prevede il Servizio di Assistenza e Soccorso sanitario per le spiagge di Palombina e Falconara, mantenendo invece quello stagionale di assistenza riservata ai turisti anche in Comuni con meno presenze e con condizioni di accesso dei mezzi di soccorso molto più favorevoli rispetto al litorale falconarese e anconetano, che complessivamente misura più di 4 chilometri e convive con la ferrovia alle proprie spalle, sovente un ostacolo in situazioni di emergenza. Tali difficoltà, da oltre dieci anni erano state superate grazie all’ausilio di due quad della Croce Gialla di Falconara marittima, servizio previsto da un accordo tra Asur e Comuni interessati, che serviva a rendere più agevole e tempestivo il soccorso in spiaggia, anche per il trasporto di attrezzatura medica pesante ed ingombrante.  Centinaia di interventi effettuati di lieve entità (punture di meduse o pesci ragno, colpi di calore, tagli dovuti a cadute ecc..), ma anche interventi di entità più rilevante, che successivamente hanno richiesto il trasporto al Pronto Soccorso e che solo grazie alla tempestività dei volontari della Croce Gialla non si sono trasformati in tragedia».

Ecco, dunque, la richiesta della consigliera Pergolesi: «Quest’anno, il Comune di Ancona – evidenzia l’esponente pentastellata – ha deciso di garantire un servizio di primo soccorso sanitario sulle spiagge, in coordinamento con la Centrale Operativa 118, attraverso un bando che è stato aggiudicato da un’associazione che sembrerebbe però non utilizzare un quad, per cui il soccorso potrebbe non essere così agevole e tempestivo come per gli anni passati. Chiediamo pertanto a Ceriscioli se intende attivarsi per il ripristino urgente dell’utilizzo di 2 quad per i litorali di Falconara e Palombina Nuova di Ancona, al fine di garantire ai bagnanti una maggiore sicurezza».



Loading...