Home Cronaca Cronaca Ancona

ATMA, presentata la campagna abbonamenti 2022/2023

0
CONDIVIDI
ATMA
Muzio Papaveri - Campagna abbonamenti ATMA

Tariffe invariate per tutti gli abbonamenti, sia urbani che extraurbani. Al via la campagna 2022/2023 di Atma, tra conferme, novità e numerosi vantaggi per chi sceglierà di sottoscrivere le tessere.
A presentarla questa mattina, nella sede Conerobus di Piazza Ugo Bassi, il presidente della società di trasporto pubblico di Ancona e provincia, Muzio Papaveri, e il vicepresidente, Lorenzo Fiorelli.

Più d’una le agevolazioni previste, pur in presenza di un’inflazione rilevante e soprattutto di un forte aumento del prezzo dei carburanti, messe a punto, in accordo con le istituzioni del territorio, per incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico, oggi molto più economico rispetto agli spostamenti in auto.

Grande attenzione è stata prestata, in particolare, agli studenti che, da quest’anno, potranno usufruire di un abbonamento annuale allo stesso prezzo di un abbonamento valido sette mesi e mezzo.
Gli utenti potranno inoltre godere di un ulteriore incentivo grazie al bonus trasporti, il contributo governativo fino a 60 euro che può essere richiesto per l’acquisto dell’abbonamento da persone fisiche con reddito entro i 35mila euro.

“In una situazione molto critica a livello nazionale, che vede tantissime famiglie in difficoltà a causa dei forti rincari – afferma il presidente di Atma, Muzio Papaveri – noi non abbiamo alzato i prezzi degli abbonamenti, rimasti gli stessi degli scorsi anni. Quindi, oggi più che mai, è particolarmente vantaggioso sottoscrivere un nostro abbonamento piuttosto che utilizzare un mezzo privato. Poco prima che scoppiasse l’emergenza Covid avevamo lanciato un questionario per meglio comprendere le esigenze di mobilità degli utenti ed in particolare delle circa 22 mila persone che quotidianamente arrivano ad Ancona dai Comuni limitrofi per motivi di lavoro. Con questa nuova campagna ripartiamo da lì e rilanciamo, confermando con i fatti la convenienza di spostarsi in autobus ed abbonarsi”.

Svariati dunque i benefici, anche alla luce della differenza di costo tra mezzo pubblico e mezzo privato. Un’analisi condotta da Atma ha infatti evidenziato il divario tra le spese da sostenere se si viaggia in bus con abbonamento e quelle da affrontare se ci si sposta in auto. Nell’urbano la differenza di prezzo può variare in media da 386 euro fino a 2.674 euro, mentre nell’extraurbano da 1.072 euro fino a 7.480 euro.

“Atma – aggiunge il vicepresidente Lorenzo Fiorelli – continua ad investire sul trasporto pubblico con l’obiettivo di andare sempre più incontro ai bisogni dei cittadini. Tra le novità che l’azienda sta mettendo a punto, anche il posizionamento nelle paline di cartelli con QR Code in grado di fornire informazioni sui passaggi dei mezzi alle fermate, consentendo così di avere orari sempre aggiornati”.

Da sempre vicina all’utenza, Atma sarà presente sul territorio per illustrare alla cittadinanza la nuova campagna abbonamenti: a bordo dello storico 118, il 7 e 9 settembre lo staff dell’azienda sarà ad Ancona, rispettivamente in piazza Roma (dalle 16) e in piazza D’Armi (dalle 8). Doppia tappa, invece, l’8 settembre a Senigallia (Giardini Catalani – Viale Leopardi dalle 8:30) e a Jesi (Porta Valle dalle16).

Per qualsiasi informazione su biglietti e abbonamenti è possibile contattare l’ufficio Ticketing: email – [email protected]; tel – 0712837464.

Loading...