Home Cronaca Cronaca Fermo

Barista nasconde droga addosso, chiuso locale a Porto Sant’Elpidio

0
CONDIVIDI
Algerino trovato con Patente internazionale falsa alla guida di un’auto turca
Polizia (foto d'archivio)

Dopo il provvedimento di chiusura temporanea adottato lunedì scorso per un bar di Porto San Giorgio, il Questore di Fermo, Rosa Romano, ha stabilito la sospensione temporanea della licenza ex art. 100 T.U.L.P.S. anche ad un altro bar ma stavolta nel comune di Porto Sant’Elpidio, imponendo la chiusura del locale.

I costanti controlli svolti dalla Polizia di Stato nei mesi precedenti, che hanno interessato anche gli esercizi pubblici di quella zona, hanno portato alla identificazione, all’interno del locale, di numerosi soggetti pregiudicati o pericolosi per la sicurezza pubblica. Nello specifico durante i controlli serali del 14 gennaio, nel suddetto locale, l’unità cinofila della Guardia di Finanza impiegata nel servizio congiunto di controllo del territorio, segnalava la possibile presenza di sostanza stupefacente occultata dalla barista sulla sua persona. Quest’ultima, alla vista di ciò, decideva di consegnare spontaneamente un involucro di carta stagnola contenente sostanza stupefacente di tipo hascisc.

Al termine dell’iter procedimentale previsto dalle normative vigenti, il Questore di Fermo ha disposto la chiusura del locale, a causa della accertata continua frequentazione da parte di soggetti con precedenti penali e di polizia, che vi stazionavano sia per le consumazioni sia per giocare con le slot machine ivi presenti, facendolo diventare un polo di presumibile aggregazione per traffici illeciti.

Si tratta, lo ribadiamo, del secondo provvedimento di sospensione ordinato dal Questore nel giro di pochi giorni: lo scorso 16 gennaio, infatti, ne era stato destinatario un locale di Porto San Giorgio dove, per rammentare i fatti accaduti, le forze dell’ordine rinvenivano sotto al flipper presente all’interno del locale, un involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina.

I locali della nostra costa rimarranno, anche nei prossimi giorni, oggetto di continui monitoraggi da parte delle pattuglie della Questura, anche per verificare il rispetto della misura.

Loading...