Home Sport

Battuta d’arresto, Videx Yuasa Grottazzolina cede in tre set col Brescia

0
CONDIVIDI
Videx Yuasa
Videx Yuasa - Muro a tre su Abrahan Gavilan (Foto Beppe Zanardelli)

Brescia è ancora tabù. Battuta d’arresto al San Filippo, la Videx Yuasa cede in tre set (26-24; 25-16; 25-19).
Dopo un convincente avvio di gara la banda di Ortenzi sciupa il primo set e si scioglie poco alla volta fino all’ineluttabile amaro epilogo che lascia i marchigiani a bocca asciutta.
Coach Zambonardi schiera la diagonale Tiberti-Bisi, Galliani e Abrahan in banda, Candeli ed Esposito al centro e Franzoni libero. Risponde Ortenzi con Marchiani-Breuning, Vecchi e Bonacic laterali, Cubito e Bartolucci al centro e Romiti a governo della difesa.
Parte bene Grottazzolina che sfrutta il turno al servizio di Bartolucci per costruire margine grazie anche al mani out di Breuning (1-4). Bonacic mette pressione alla ricezione locale e va a segno in pipe (4-8). Brescia alza il muro ed approfitta di qualche errore degli ospiti per ricucire il divario: palla out di Breuning, blocco vincente di Abrahan sullo stesso opposto grottese e successivo errore in attacco di Bartolucci a ripristinare la parità (11-11). Equilibrio in fase centrale del set con Bisi e Galliani che rispondono a Breuning e Vecchi (15 pari). Breuning, lasciato muro a zero, colpisce con una bordata da seconda linea ma sono i padroni di casa a mettere il muso avanti con l’ace di Galliani che, aiutato dal nastro, fa 17-16. E’ ancora sul servizio di Bartolucci che la Videx Yuasa riprendere a correre sul binario giusto: Breuning trova il mani out dopo un attacco di Bisi ben contenuto dalla retroguardia grottese mentre il successivo attacco a vuoto di Abrahan costringe coach Zambonardi al time out (18-20). La svolta in favore dei lombardi arriva dalla panchina con Giani che prende il posto di Bisi e centra prima un ace per poi propiziare il vantaggio firmato Abrahan. Tempestivo il time out di Ortenzi quando il tabellone luminoso recita 21-20. Breuning riporta avanti i suoi con una super giocata ma chiude troppo il successivo diagonale facendo così svanire le due potenziali palle set grottesi (23 pari). Si accende il San Filippo con il pallonetto di Galliani che vale il primo set point della sfida. Breuning tiene a galla i suoi ma Grottazzolina è costretta a capitolare davanti al muro vincente di Candeli sullo stesso danese che consegna a Brescia il primo parziale (26-24).
C’è ancora equilibrio nel secondo set. Candeli, due volte, risponde a Cubito prima e Vecchi poi (8-7). Il videocheck scova un tocco del muro grottese sull’attacco di Bisi e i Tucani restano avanti (10-9). Polveri bagnate per la squadra marchigiana e Galliani ferma Breuning a muro per poi cogliere impreparata la difesa ospite prima del mani out di Abrahan (15-12). Coach Ortenzi esaurisce i time out a stretto giro di posta nel tentativo di riacciuffare il set ma l’accelerata di Tiberti e compagni non ammette repliche: Abrahan torna a far male in diagonale e l’incursione di Bisi produce un più che eloquente 19-12. Nemmeno Breuning riesce ad invertire la rotta, il martello danese viene neutralizzato dal muro di Candeli che si ripete subito dopo su Ferrini, subentrato a Vecchi (21-13). Il finale è ormai annunciato, l’errore al servizio di Bartolucci cosegna otto set ball ai locali che archiviano presto il parziale con l’ace di Esposito (25-16).
Nel terzo set coach Ortenzi opta per Focosi a far coppia con Cubito al centro mentre Brescia riprende a giocare con l’ordine e la concretezza mostrati nei parziali precedenti. Si gioca punto a punto fino al muro di Marchiani su Galliani che vale il +2 (10-8) ma il vantaggio ospite è una meteora: Abrahan stoppa Breuning a muro e Galliani sorprende la ricezione grottese con l’ace che ribalta il punteggio (12-11). L’opposto bresciano beffa ancora una volta il muro grottese e allunga con un fendente micidiale (16-14). Coach Ortenzi sospende il gioco ma Abrahan torna a far male, stavolta dai nove metri (18-15). Breuning non sfonda più il muro bresciano, Focosi spara out dai nove metri e i decibel del San Filippo si alzano quando Galliani riesce a chiudere in mani out un lungo scambio condito da una gran difesa dei suoi (21-16). Il servizio ospite non fa più paura e Bisi fa volare i padroni di casa sul 23-17. Breuning ci prova in pallonetto ma la scelta è deleteria e Bonacic nega a Brescia la prima di sette match point. Il laterale cileno trova un ace ma fallisce il servizio successivo consegnando i tre punti alla Consoli McDonald’s (25-19).
Un campionato sempre più imprevedibile il cui calendario pone ora la Videx Yuasa di fronte all’ennesima delicata trasferta sul difficile campo di Porto Viro.

IL TABELLINO

CONSOLI MCDONALD’S BRESCIA – VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA 3-0

Consoli McDonald’s Brescia: Rizzetti (L2), Gatto, Loglisci, Tiberti, Giani 1, Sarzi Sartori ne, Braghini ne, Bisi 14, Franzoni (L1), Galliani 16, Candeli 7, Esposito 9, Abrahan 15, Scarpellini ne. All. Zambonardi;

Videx Yuasa Grottazzolina: Giorgini (L2) ne, Cubito 6, Vecchi 5, Focosi 2, Pison ne, Bartolucci 2, Breuning 19, Ferrini, Bonacic 11, Marchiani 2, Romiti R. (L1). All. Ortenzi;

PARZIALI: 26 – 24 (30’); 25 – 16 (27’); 25 – 19 (27’);

ARBITRI: Pristerà – Saltalippi;
NOTE: Brescia: 7 errori in battuta, 5 ace, 13 muri vincenti, 48 % in ricezione (19% perf), 57% in attacco. Grottazzolina: 9 errori in battuta, 2 ace, 4 muri vincenti, 51% in ricezione (28% perf), 46% in attacco.

Loading...