Home Economia

Belvedere Ostrense: PNRR e bandi Ministeriali, una corsa ad ostacoli

0
CONDIVIDI
Belvedere Ostrense
Luca Baldi - Assessore Comune di Belvedere Ostrense

“Adesso con il PNRR arriveranno talmente tanti soldi…”, una frase che sempre più spesso capita di sentire e che merita il giusto approfondimento.
Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) rappresenta sicuramente una grande opportunità per l’Italia intera, ingenti sono infatti gli investimenti previsti per la messa in sicurezza e l’ammodernamento delle infrastrutture pubbliche per i quali, i vari enti tra cui anche i Comuni, potranno farne richiesta mediante la partecipazione agli appositi bandi.
Dall’uscita del bando, non sempre pubblicizzata in maniera diretta ed evidente, in poco tempo occorre verificare i criteri di ammissibilità e qualora siano rispondenti alle caratteristiche richieste, occorre istruire la pratica corredandola del progetto e di tutta la documentazione richiesta.
Ecco che per un piccolo Comune come Belvedere Ostrense inizia la corsa ad ostacoli, dove la corsa si rende indispensabile per la tempistica con cui i bandi vengono emessi e chiusi, e gli ostacoli sono ben rappresentati dalla burocrazia e dalla scarsità di personale su cui poter contare.
L’Ufficio Tecnico del nostro Comune, composto da soli due dipendenti Emanuela e Claudio, che ringrazio per il loro operato, oltre a dover gestire le problematiche quotidiane, aggravate dalla pandemia e dall’abnorme volume di lavoro derivante dalle agevolazioni edilizie, si ritrova a dover affrontare un tema così importante, nuovo e per certi versi anche complicato come il PNRR.
Un’opportunità che comunque non ci stiamo facendo sfuggire, ad oggi infatti, abbiamo partecipato a quasi la totalità dei bandi emessi, inviando progetti per 4,6 milioni di Euro di investimenti.
I bandi a cui abbiamo partecipato riguardano:
– Asili nido: demolizione e ricostruzione dello stabile in via orti (1,7 mln di Euro);
– Sport nelle scuole: demolizione e ricostruzione della palestra scolastica sita in Piazzale Risorgimento (€ 577.199);
– Attrattività dei borghi storici: demolizione e ricostruzione del Teatro Astoria (1 mln di Euro);
– Messa in sicurezza degli edifici e del territorio (finanziamento massimo richiedibile 1 mln di Euro): manutenzione straordinaria di via Puzzo (€ 350.000), consolidamento delle cappelline del civico cimitero (€ 457.234), riqualificazione e messa in sicurezza del campetto da calcio ai “campetti” (€ 192.765).
– Fondi per la progettazione (finanziamenti ministeriali volti alla redazione di progetti esecutivi di opere già inserite nel piano triennale delle opere pubbliche): redazione del progetto esecutivo riguardante la demolizione e ricostruzione del Teatro Comunale (€ 150.000), redazione del progetto esecutivo riguardante il rifacimento dei sotto servizi e della pavimentazione del centro storico (€ 60.000), redazione del progetto esecutivo riguardante la riqualificazione dell’impianto sportivo “I Campetti” (€ 50.000).
Altri bandi sono in corso di approfondimento e diverse altre progettazioni sono già state affidate, oggi più che mai siamo convinti che per amministrare bene e riuscire a cogliere importanti opportunità sia fondamentale avere lo sguardo e le idee rivolte al futuro.
Confidando di poterVi comunicare a breve il buon esito dei vari bandi, colgo l’occasione per augurarvi una Santa Pasqua piena di gioia e di serenità.

Assessore Comune di Belvedere Ostrense
Luca Baldi

Loading...