Home Cronaca Cronaca Ancona

Cardiopatia femminile, progetto pilota nelle Marche

0
CONDIVIDI

Nasce nelle Marche, il primo esperimento pilota al mondo per la prevenzione delle cardiopatie nella donna attraverso gli strumenti dell’intelligenza artificiale.

Se ne è parlato oggi a Portonovo a conclusione del Simposio Internazionale “Le Giornate cardiologiche del Lancisi” in programma dal 21 al 23 novembre.  Grazie alla firma di un accordo tra AHA e ANMCO in Italia, nella regione Marche in particolare potrà prendere vita questo primo esperimento che vede la Cardiologia di genere adottarestrumenti di intelligenza artificiale  per la prevenzione delle cardiopatie nella donna.

Il presidente  della Regione, Luca Ceriscioli, intervenuto al congresso, dopo aver sottolineato che la Sanità marchigiana è eccellente in moltissimi campi e lo ha dimostrato negli anni, ha aggiunto : ” Nel caso del cuore, possiamo prenderlo come esempio di quello che è stato fatto nel corso del tempo. Con quello che era già un punto di riferimento su scala regionale e nazionale con il Lancisi, sono stati fatti ulteriori passi avanti con indici di crescita in termini qualitativi e quantitativi tali da attirare sempre più professionisti di altissima qualità e competenza, esperienze innovative, interventi sempre più complessi dagli esiti imparagonabili. Chi si rivolge al Lancisi di Torrette sa che può contare su un’eccellenza di carattere nazionale, siamo sul podio e rappresentiamo un punto di riferimento. La crescita ulteriore sta nell’attirare qualità con la qualità e sulle nuove frontiere della tecnologia, come l’intelligenza artificiale sul tema della prevenzione nelle cardiopatie, uno strumento che riesce a bilanciare un doppio effetto: eccessivi controlli quando non servono o non farli quando ce n’è bisogno. Uno strumento che permette di orientare sia il medico che il paziente verso quello di cui ha veramente necessità e salvando molte vite. Un esempio notevole di quella qualità di cui le Marche devono andare fiere.”

L’esperimento , condotto in collaborazione con l’American Heart Association (AHA), fa capo a Go Red for Women (https://www.goredforwomen.org/),  il movimento volontario internazionale per combattere le malattie cardiache e l’ictus nelle donne. L’iniziativa femminile firmata dall’American Heart Association e Go Red for Women, è una piattaforma completa progettata per aumentare la consapevolezza della salute del cuore delle donne e fungere da catalizzatore per il cambiamento al fine di migliorare la vita delle donne a livello globale. Sono intervenuti al congresso Alejandro Barbagelata (Duke Univ, Dhuram, USA) che ha introdotto il tema ,  Kathryn Taubert (Vice President, AHA, USA) sul ruolo diGO RED FOR WOMEN nel mondo, Claire Kinzie (Led Portfolio GRFW, Institute for Precision Cardiovascular Medicine, USA) su GO RED FOR WOMEN e l’Istituto di Medicina Cardiovascolare di Precisione e Marco Mazzanti (RBHT, London, UK) sugli Applicativi di Intelligenza Artificiale nella fase Pilota della Regione Marche.

Tutti hanno ribadito che e indispensabile che le donne apprendano i segnali di avvertimento e i sintomi delle malattie cardiache e dell’ictus, consultino un medico regolarmente e conoscano la loro storia familiare. Genoma e Cardiopatia, cardiologia e oncologia , Prevenzione cardiovascolare nella donna, Depressione e cardiopatia/ictus,  sesso e cardiopatia sono solo alcuni temi approfonditi. Grazie alla firma di un accordo tra AHA e ANMCO in Italia, nelle Marche in particolare, potrà prendere vita questo primo esperimento di cardiologia di genere adottare strumenti di intelligenza artificiale che opera “assistenti virtuali” fruibili anche da device mobili (smartphone, tablet, ecc). Grazie alle informazioni cliniche, di laboratorio, di diagnostica, ecc inserite facilmente dalle donne nel “super-computer”, Go Red diventa in grado in modo interattivo e pro-attivo di classificare e predire il rischio e in collaborazione con il medico di fiducia di suggerire test e aspetti comportamentali che aiutino a ridurre il rischio stesso.



Loading...