Home Cultura Cultura Pesaro-Urbino

Caso Statua Lisippo, Coomarpesca si offre come nuova casa

0
CONDIVIDI

Una casa per il Lisippo. La cooperativa di pescatori Coomarpesca di Fano (Pesaro Urbino) dichiara la sua disponibilità ad accogliere la statua del Lisippo, che ora si trova al Getty Museum di Malibù, in California, di cui lo Stato italiano ha chiesto la restituzione e la cui confisca è stata di recente confermata dalla Corte di cassazione. La candidatura ad ospitare l’Atleta del Lisippo, approvata all’unanimità dal consiglio di amministrazione di Coomarpesca, nasce dal fatto che fu proprio un socio pescatore nel 1964 a recuperare l’Atleta vittorioso nel mare Adriatico. Coomarpesca fa questa proposta alla città di Fano attraverso una lettera aperta indirizzata al sindaco Massimo Seri.

“Dopo il rigetto del ricorso presentato dai legali dei Getty Museum per la restituzione della statua all’Italia – affermano i componenti del consiglio di amministrazione della Coomarpesca -, pensiamo sia indispensabile dare un nuovo segnale di accoglienza e di stimolo al rientro di questa opera che crediamo debba essere collocata nella nostra città. La nostra casa, cioè la nostra cooperativa, è pronta ad accoglierla in una sede adeguata al suo incommensurabile valore artistico e storico”.

 



Loading...