Home Sport Sport Ancona

Ciclismo, Marcellusi vince il Trofeo Balocco Paponi

0
CONDIVIDI

Il Trofeo Balacco Paponi ha proposto un grande spettacolo sulle strade di Petritoli e della Valdaso grazie all’ottimo lavoro degli organizzatori capitanati dal comitato locale petritolese presieduto da Emanuele Senzacqua e dallo Studio Moda Hair Gallery, nel segno di Martin Marcellusi (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) che ha messo il proprio sigillo sulla corsa riservata alla categoria juniores in ricordo di Fausto Balacco, Gabriele Paponi, Zaccaria Senzacqua, Domenico Romanelli, Giovanni Leoni, Basilio Marcuri e Vico Massucci.

Alla presenza di Marco Vesprini (vice sindaco di Petritoli), Gabriele Sabbatini (assessore all’ambiente di Petritoli), Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Marco Marinuk (consigliere FCI Marche), Marco Lelli (presidente del comitato provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo) e Mauro Pieroni (sostenitore e main sponsor dell’evento), l’edizione numero 11 della classica ciclistica petritolese è stata contraddistinta da un ottimo livello di partecipanti sia dal punto di vista numerico (134 al via) che qualitativo, dando vita a una corsa molto combattuta sui 125 chilometri con una prima parte pianeggiante e una seconda con il superamento dell’impegnativa ascesa di San Marziale per tre volte.

A mettersi in evidenza nei sette giri iniziali della Valdaso sono stati Francesco Bellucci (Acqua&Sapone-Team Mocaiana) e Jacopo Cortese (Vini Fantini Sportur Free Bike), in fuga entrambi con un vantaggio massimo di 1’15” sul gruppo.

 

Con la resa di Cortese durante il primo passaggio sulla salita di San Marziale, è salito in cattedra il campione regionale FCI Lazio in carica Marcellusi, autore di un assolo straordinario andandosi a prendere il traguardo volante e il gran premio della montagna.

Per Marcellusi una cavalcata premiata con la vittoria a braccia alzate sotto il traguardo, alle sue spalle la lotta tra gli inseguitori è stata ravvivata dal campione regionale FCI Sicilia Aurelio Massaro (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) che ha conquistato il podio assieme a Nicolò Pencedano, campione regionale FCI Umbria in forza all’Acqua&Sapone Team Mocaiana.

Romano, classe 2000, Marcellusi è andato a cogliere il sesto successo stagionale (il nono in carriera nella categoria juniores): “Sulla prima salita verso Petritoli sono scattato e dietro di me sono venuti dietro una decina di atleti. Ho fatto la differenza nella successiva discesa con qualche rischio ma il vantaggio è aumentato col passare dei chilometri. Con questa vittoria credo nella maglia azzurra per i mondiali ma ancora non sono al top della forma e conto di arrivarci in vista del Giro della Lunigiana”.

ORDINE D’ARRIVO TROFEO BALACCO PAPONI

1° Martin Marcellusi (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) 125 chilometri in 3.06’00” media 40,323 km/h

2° Aurelio Massaro (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) a 45″

3° Nicolò Pencedano (Acqua&Sapone-Team Mocaiana)

4° Diego Zampolini (Team Alice Bike My Glass)

5° Riccardo Ciuccarelli (Cicli Falgiani Marco Pantani)

6° Sauro Milantoni (Team Ciclistico Campocavallo)

7° Gabriele Pellizzari (UC Foligno)

8° Manuele Checcucci (Rinascita)

9° Emanuele Ansaloni (Sidermec F.lli Vitali)

10° Francesco Parravano (Vini Fantini – Sportur – Free Bike).

11° Nicolò Marabini (Team Alice Bike My Glass)

12° Edoardo Martinelli (Sidermec F.lli Vitali)

13° Matteo Minozzi (UC Foligno)

14° Piotr Plank Falleroni (Cycling Team Fonte Collina)

15° Stefano Ceci (Team Coratti-Pronilab)

16° Simone De Cosimo (Team Stipa Milano)

17° Lorenzo Ginestra (Rinascita)

18° Danilo Morzillo (Vini Fantini Sportur Free Bike)

19° Gabriele Greco (Gulp Pool Val Vibrata)

20° Nicolò Lentini (Team Logistica Ambientale)

21° Andrey Pylypiv (Ukr, UC Foligno)

22° Emanuele Marino (Team Coratti-Pronilab)

23° Nicolas Morganti (Cycling Team Fonte Collina)

24° Antonio Gabrielli (Cycling Team Fonte Collina)

25° Francesco Sacchini (Scap Trodica di Morrovalle)

26° Massimiliano Appodia (Team Castello Bike-Race Mountain)

27° Roberto Marchegiani (Acqua&Sapone-Team Mocaiana)

28° Nicolas Malizia (Cycling Team Fonte Collina)

29° Vincenzo Ammaniti (Stormattack 100)

30° Marco Tonti (Sidermec F.lli Vitali)

31° Simone Forcina (Stormattack 100)

32° Matteo Venti (Acqua&Sapone-Team Mocaiana)

33° Antonio Leonardi (Team Ciclistico Porto Sant’Elpidio)

34° Davide Rufo (Stormattack 100)

35° Matteo Aloisi (Gulp Pool Val Vibrata)

36° Jacopo Pannone (Cicli Falgiani Marco Pantani)

37° Samuele Necci (Team Coratti-Pronilab)

38° Michael Grisanti (Scap Trodica di Morrovalle)

39° Vittorio Aluigi (Sidermec F.lli Vitali)

40° Simone Zanelli (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia)

41° Marco Lucchetti (Cycling Team Fonte Collina)

42° Emanuele Monti (Team Coratti-Pronilab)

43° Gregorio Proietti (UC Foligno)

44° Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport)

45° Andrea Porcarelli (Team Logistica Ambientale)

46° Lorenzo Falgiani (Cicli Falgiani Marco Pantani)

47° Luca Gazzellini (Tre Emme Morrovalle)

48° Leonardo Marziale (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia)

49° Emilio Di Feliciantonio (Team Stipa Milano)

50° Edoardo Di Nunzio (Team Stipa Milano)

51° Davide Giorni (Acqua&Sapone-Team Mocaiana)

52° Luca Lenti (Sidermec F.lli Vitali)

53° Tommaso Passatelli (Team Bike Innovation Focus Rosti)

 

Credit fotografico SM Photo/Talamonti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here