Home Cronaca Cronaca Italia

Da oggi vaccinazione obbligatoria per forze dell’ordine, scuola e sanità

0
CONDIVIDI
vaccini

Se non vaccinati i componenti delle forze dell’ordine devono restituire armi, tesserino identificativo e manette

L’Italia inizia oggi ad attuare la vaccinazione antivirale obbligatoria per il personale scolastico come insegnanti, ATA e personale amministrativo; applicabile al personale sanitario e socio-sanitario, compresi quelli che lavorano nei centri sanitari ausiliari, nonché quelli della difesa nazionale, della sicurezza, dell’assistenza pubblica, delle forze dell’ordine e della Polizia Locale.

I lavoratori di queste categorie devono ora dimostrare di avere una certificazione verde, o green pass, ovvero di essere vaccinati o guariti dal Covid.

Tale personale sottoposto a controllo, non sarà trovato in regola, avrà cinque giorni di tempo per fissare un appuntamento per la vaccinazione, dalla data a 20 giorni.

Chi invece non vorrà vaccinarsi sarà sospeso con sospensione dello stipendio anche se mantiene un rapporto di lavoro.

Nelle particolari circostanze della polizia, verranno ritirate immediatamente le armi, gli stemmi identificativi e le manette fornite.

Chi lavorerà violando la sospensione verrà punito con una sanzione da un minimo di 600 a un massimo di 1500 euro.

Oltre alle forze dell’ordine, situazione a rischio quella del personale scolastico che fino a ieri, poteva presentarsi al lavoro con un tampone negativo.

Secondo i dati riportati da Alisa, infatti, in Liguria, sarebbero circa 2mila i dipendenti a non essere in regola con la vaccinazione su un totale di 35mila persone componenti il personale scolastico.

Loading...