Home Cronaca

EBAM MARCHE, CIRCA 10.000 LE IMPRESE SUGLI INTERVENTI DI SOSTEGNO DELL’ENTE

0
CONDIVIDI

ebam_marcheANCONA 26 GEN.  Sono oltre 10.000 le imprese con i loro 43.700 dipendenti iscritte all’EBAM che possono contare sugli interventi che l’Ente da oltre 20 anni attua nel territorio marchigiano.

Dal 1 gennaio 2015 l’EBAM ha riattivato per le imprese artigiane delle Marche l’integrazione economica attraverso il Fondo Sostegno al reddito, per i dipendenti sospesi dal lavoro per mancanza di commesse. Il periodo indennizzabile è pari a 90 giornate nel biennio mobile come previsto dalla Legge Fornero del 2012 ed a pochi giorni dall’apertura delle domande sono già oltre 150 le imprese che hanno presentato domanda per circa 700 dipendenti.
I dati sono stati resi noti dal Presidente dell’Ebam Marco Pantaleoni, funzionario di Confartigianato Marche, il cui mandato di presidente è stato riconfermato per altri 3 anni; Vicepresidente è stato eletto Renzo Perticaroli componente della Segreteria regionale della UIL.
L’Ente bilaterale regionale dell’artigianato, gestisce vari Fondi finanziati su base mutualistica che  rappresentano gli strumenti economico-finanziari per erogare prestazioni e servizi alle imprese artigiane ed ai loro dipendenti. Soprattutto in momenti economici difficili come quelli che stiamo affrontando da alcuni anni, ha affermato il presidente Marco Pantaleoni, l’Ebam ha svolto un ruolo determinante nel sostegno alle piccole imprese, grazie ai numerosi strumenti e finanziamenti che vengono erogati alle imprese artigiane come incentivi all’occupazione, contributi nei casi di calamità naturali, favorendo l’innovazione tecnologica e gli interventi rivolti all’ambiente e alla sicurezza ed intervenendo a favore dei lavoratori con indennità in caso di riduzione dell’orario di lavoro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here