Home Politica Politica Pesaro-Urbino

Elezioni politiche, Confcommercio Marche Nord organizza confronto tra candidati

0
CONDIVIDI
elezioni

Un impegno preciso con tanto di firma del documento programmatico è quello che chiederà Confcommercio Marche Nord ai candidati della provincia di Pesaro Urbino alla Camera e al Senato, alle elezioni politiche del 25 settembre.

L’occasione sarà l’incontro che l’associazione di categoria ha organizzato per lunedì 19 settembre dalle ore 10.00 presso la sede di Pesaro.

Sarà un momento di confronto importante alla presenza di dipendenti, dirigenti, partner del mondo di Confcommercio Marche Nord che vedrà intervenire solo i candidati a Camera e Senato della nostra Provincia, profondi conoscitori del territorio e punti di riferimento per la prossima legislatura.

Saranno presenti i candidati: Antonio Baldelli (FdI), Elena Fabbri (Azione), Mirco Carloni (Lega), Stefano Aguzzi (Forza Italia), Giulia Marchionni (Noi Moderati), Samuela Melini (M5S), Pierpaolo Loffreda (+Europa), Daniele Vimini (Pd), Federico Talè (IV) e Renzo Savelli (Unione Popolare).

La mattinata si articolerà nel seguente modo: alle ore 10:00 welcome coffee ed interviste della stampa, alle 10.30 inizio dei lavori con i saluti istituzionali di Confcommercio e il breve video del documento programmatico anche a seguito delle consultazioni di questi giorni di Confcommercio con i principali leader politici. A partire dalle 10:45 gli interventi dei vari candidati.

Al termine il momento più atteso, la firma da parte dei candidati del documento programmatico.

«Siamo orgogliosi di organizzare questo importante ed interessante momento di confronto con i candidati della nostra provincia – spiega il vicedirettore di Confcommercio Marche Nord, Agnese Trufelli – in vista delle imminenti e molto attese elezioni politiche. Sarà un incontro nel quale verranno approfondite alcune delle tematiche che stanno particolarmente a cuore alla nostra associazione. Argomenti sui quali ascolteremo idee e progetti da chi sarà chiamato a rappresentarci in Parlamento. Non solo parole, perché al termine, chiederemo ai candidati di firmare un preciso documento programmatico. Numerosi e importanti i punti che lo compongono, dall’economia al turismo. Chiederemo impegni precisi: sulla legalità e sicurezza, la riforma del fisco, lavoro e formazione, infrastrutture, transizione digitale, commercio e servizi, turismo e cultura, professioni, giovani e imprenditoria femminile».

Per partecipare: [email protected]

Loading...