Home Economia Economia Ancona

Expo 2017, missione delle Marche ad Astana

0
CONDIVIDI
Regione Marche

ANCONA 24 GIU. La vice presidente della Giunta regionale, Anna Casini, è in missione ad Astana, la capitale del Kazakistan, dove partecipa  all’inaugurazione dell’area dedicata a Marche, Toscana e Umbria presso il padiglione Italia dell’Expo 2017, organizzato dal 10 giugno al 10 settembre.

Il tema scelto dagli organizzatori dell’Expo, Future Energy, “Energia futura”, riguarda la produzione responsabile ed efficiente di energia nell’immediato futuro e il rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle energie rinnovabili. “Il filo conduttore della nostra presenza ad Astana – commenta Casini – è la sostenibilità e l’energia pulita. Su queste tematiche le Marche sono all’avanguardia e porto quindi testimonianza delle nostre scelte condivise fatte nel Piano energetico ambientale regionale verso l’efficientamento energetico dei principali settori dell’economia marchigiana. Gli ambiti di intervento individuati sono tre: energia elettrica da fonte rinnovabile, energia termica da fonte rinnovabile, consumi finali di energia.

La coesione territoriale, l’inclusione sociale, la sostenibilità ambientale sono obiettivi che la Regione Marche ha posto al centro delle sue politiche di sviluppo da più di 20 anni e alle quali stiamo dando rinnovato impulso. Obiettivi, che di fronte alla crisi economica globale, sono diventati pilastri su cui fondare la capacità di reazione della comunità marchigiana. Essere ad Astana rappresenta quindi un momento di confronto su una tematica che sarà al centro dell’agenda mondiale nel prossimo futuro ed è allo stesso tempo una grande vetrina per le Marche, un’occasione ulteriore per promuovere a livello internazionale, su mercati dinamici e giovani, le molteplici eccellenze che la nostra regione può offrire”.

La tre giorni di Astana, prevede poi domenica una presentazione ufficiale della delegazione congiunta con l’ambasciatore italiano in Kazakistan, durante la quale gli artisti del Rossini Opera Festival e del Festival Puccini suoneranno le opere più famose dei due Maestri. Lunedì la vice presidente Casini prenderà infine parte al seminario organizzato presso il padiglione italiano dedicato alle best practice e alle strategie innovative per lo sviluppo sostenibile, durante il quale docenti provenienti dalle più prestigiose università italiane presenteranno progetti ed esperienze sul tema.
Per due settimane il padiglione Italia ospiterà opere in ceramica provenienti dalle varie Regioni. Le Marche sono rappresentate da uno splendido piatto rinascimentale rappresentante l’aquila dei Duchi di Urbino, della Bottega Ceramiche d’Arte di Casteldurante, il nome che Urbania ha avuto fino al 1636



Loading...