Home Cronaca Cronaca Fermo

Ferragosto, giorni di controlli della Polizia in provincia di Fermo

0
CONDIVIDI

Accertamenti mirati presso le attività commerciali e nei luoghi di aggregazione spontanea al fine di evitare assembramenti e comportamenti illegali che possano compromettere l’ordine, la sicurezza pubblica e la salute collettiva.

A seguito delle deliberazioni assunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riunito dal Prefetto della provincia di Fermo, la Questura ha dato il massimo impulso alle attività di vigilanza e sicurezza su tutta la nostra costa anche in occasione dei prossimi giorni nei quali è prevista una ancora maggiore presenza di persone sulle spiagge e nei comuni della provincia, attratte dal clima favorevole, dalle bellezze naturali e dai molteplici eventi culturali e religiosi organizzati in ogni Comune.

Dopo i continui servizi straordinari disposti dal Questore di Fermo che hanno finora consentito ai residenti ed ai numerosi turisti, che nella prima parte di questa estate hanno affollato le aree del litorale, di trascorrere un periodo di serenità dopo più di un anno di sacrifici, non si allenta l’impegno delle Forze di polizia per garantire il contrasto alla perpetrazione di reati da parte di delinquenti locali ed in transito, la sicurezza della circolazione e, fondamentale, il controllo del rispetto delle necessarie disposizioni ancora in vigore per evitare la diffusione della pandemia.

Controlli a tutto campo quindi, verifiche che comprendono il costante monitoraggio delle autostrade a cura della Polizia Stradale, ma anche le strade statali e provinciali in ingresso ed uscita dai principali luoghi di richiamo turistico.

Accertamenti mirati sull’intera costa sono stati predisposti per oggi, domani, domenica di Ferragosto e lunedì, presso le attività commerciali e nei luoghi di aggregazione spontanea, soprattutto quelli frequentati dai giovani, al fine di evitare assembramenti, vigilare sul rispetto del distanziamento sociale ed intervenire su ogni comportamento illegale che possa compromettere l’ordine, la sicurezza pubblica e la salute collettiva.

Ogni articolazione della Questura è stata coinvolta anche in questi servizi straordinari, dalla Polizia Amministrativa, incaricata della vigilanza riguardo alle norme inerenti gli esercizi pubblici, le attività economiche e le strutture ricettive fino alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni inerenti il Green Pass ed il contrasto alla contraffazione; la Squadra Mobile per la tutela dei beni e dell’integrità fisica dei cittadini, sia con specifiche attività di prevenzione ma soprattutto di repressione dei reati predatori, contro la persona e inerenti lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti; la Divisione Anticrimine per i provvedimenti di competenza del Questore che rientrano nel complesso delle cd. misure di prevenzione e per la ancor più intensificata vigilanza dei soggetti pericolosi per la sicurezza pubblica sottoposti sia a misure cautelari disposte dall’Autorità Giudiziaria sia a obblighi e limiti alla libertà personale di carattere amministrativo; alla DIGOS, competente per il monitoraggio dei fenomeni connessi all’estremismo ed alla sempre possibile minaccia terroristica.

Per quanto concerne i “balli proibiti” la Divisione di Polizia Amministrativa ha irrogato, due giorni fa, ancora una sanzione nei confronti di uno chalet che aveva organizzato un’attività di ballo nel proprio locale le immagini della quale erano state postate sui social.

Di rilevante importanza l’attività svolta dalla Polizia Stradale fermana per la sicurezza della circolazione in ambito autostradale e sulle principali arterie della provincia, per gli interventi in caso di incidenti stradali e per la rilevazione delle pericolose infrazioni al Codice della strada.

Il dispositivo organizzato in tutte le aree pubbliche, comprese le stazioni ferroviarie e le fermate ed i terminal dei mezzi di trasporto pubblico, costituito dalle Volanti e da pattuglie dedicate, anche con il contributo di reparti provenienti da fuori provincia e di personale del Compartimento della Polizia Ferroviaria, costituisce una rete di controlli a tappeto per una costante presenza in tutte le ore diurne e notturne in sinergia operativa con l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Capitaneria di Porto e gli operatori delle Polizie Locali del territorio con il fine comune della sicurezza collettiva, sempre contando sulla collaborazione di ogni cittadino che costituisce, in prima persona, il baluardo della prossimità per segnalare al numero europeo di emergenza 112 ogni situazione di pericolo per sé e per gli altri.

Un deciso impegno per un’estate in sicurezza, obiettivo possibile poiché pianificato e modulato coinvolgendo nelle attività ogni forza disponibile.



Loading...