Home Sport Sport Ancona

GLS Dolphins Ancona: torna il Fins Up Camp

0
CONDIVIDI
GLS Dolphins Ancona

Fins Up Camp 4. Torna il raduno che dal 2019 è diventato un punto di riferimento per tutti i giovani d’Italia che vogliono iniziare a praticare lo sport del football americano.

Dall’8 all’ 11 settembre, Gli iscritti al camp vivranno e respireranno football 24 ore su 24 con una formula collaudata che prevederà studio e pratica dei fondamentali della disciplina, allenamenti, piscina, pranzi cene ed importanti momenti di svago utili a creare un vero gruppo.

L’obiettivo dell’iniziativa organizzata dalla Dolphins Ancona Academy di Paolo Belvederesi assieme ai Dolphins Ancona, l’Aics, il patrocinio della Fidaf e non per ultimo la GLS, sarà come sempre forgiare i ragazzi di oggi per avere gli uomini e i giocatori di football di domani, tutto ciò insegnando loro a fare squadra. Per il 2022 il camp è aperto ai ragazzi nati tra il 2002 ed il 2010 ed i posti son già quasi tutti esauriti.

Ma per saperne di più spazio alle parole Roberto Rotelli, responsabile dell’intera area tecnica dei GLS Dolphins Ancona ed organizzatore del camp.

Coach, siamo giunti alla quarta edizione «È sì. E ci tengo a precisare che è la quarta edizione continuativa, senza interruzioni da covid. Nemmeno nel 2020».

Quanti iscritti avremo? «Anche quest’anno è stato un successo. Più o meno avremo 35 ragazzi. Abbiamo anche cambiato la location. Non più San Cassiano bensì l’Hotel “La Ginestra” a Montelparo. Ciò ci permetterà di continuare a lavorare molto bene e di far fare un po’ di giorni di relax a tutto lo staff che negli anni precedenti aveva lavorato per tutti i giorni del camp al fine di renderlo perfetto».

Anche quest’anno i giovani arriveranno da tutta Italia? «Il camp è sempre più un evento nazionale. Avremo due ragazzi da Bari. Tre, forse quattro da Bologna, tre da Perugia. Vi sarà anche questa volta minimo una presenza femminile. Siamo molto contenti di questo».

Ci saranno novità? «Direi di sì. Quest’anno meno visite, scampagnate ed escursioni e più sport e lavoro fisico. Abbiamo inserito ad esempio diverse ore di piscina. Ma non escludiamo comunque una gita nel parco dei Sibillini. Non mancheranno però i momenti di svago e divertimento, come la Battle Of The Band. Una sfida a squadre al karaoke che negli anni scorsi ha divertito tutti e creato “rivalità” protrattesi per mesi. Anche questo è fare squadra».

Da chi sarà coadiuvato? «Come sempre da Rik Parker e la gran parte dei coach dei GLS Dolphins Ancona che si alterneranno durante il camp. Ma alla fine, sarà presente anche parte dello staff della nazionale under 19, vista la presenza dell’head coach Giorgio Longhi e considerato che molti di noi delfini fan parte del suo staff. Tra questi non posso certo dimenticare di citare Paolo Belvederesi, team manager della under 19 e general manager del camp stesso».

E la filosofia di basare tutto sui fondamentali resta invariata «Certo. Non porteremo attrezzature, macchine e aiuti di sorta. Tutto sarà basato sull’insegnamento e l’apprendimento dei fondamentali del football».

Qualcuno da ringraziare? «Tutti coloro che da mesi stanno impiegando tempo e risorse per far sì che il camp sia perfetto come gli scorsi anni, lo staff allenatori e dirigenti Dolphins, i nostri patrocinatori, le guest star Giorgio Longhi e Riccardo Merola, nonchè il Presidente del CONI Marche Fabio Luna che ci onorerà della sua presenza al camp».

Loading...