Home Cronaca Cronaca Ancona

IN 5.000 AL CORTEO PER INDESIT. I LAVORATORI: “LAVORO! LAVORO!”

0
CONDIVIDI

casapound-manifest-indesitANCONA. 12 LUG. “Lavoro, lavoro” è questo lo slogan che si leva dal grande corteo, circa 5000 persone, organizzato dai sindacati contro il piano di riorganizzazione di Indesit Company dal corteo che ha sfilato a Fabriano questa mattina.

Al corteo non partecipano solo le cosiddette “tute blu”, ma anche famiglie intere con i bambini. I manifestanti hanno t-shirt con la scritta “Indesit Made in Italy – orgoglio italiano”.

Sono presenti il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca insieme ad una ventina di sindaci con la fascia tricolore, tra cui quello di Fabriano Giancarlo Sagramola e il vescovo Giancarlo Vecerrica; i i sindacati nazionali di categoria e i segretari regionali di Cgil, Cisl, Uil, l’assessore regionale al Lavoro Marco Luchetti, i consiglieri regionali e diversi parlamentari.

Alla manifestazione con uno sciopero generale di 8 ore, sono presenti i lavoratori di tutti gli stabilimenti Indesit italiani oltre alle tute blu delle aziende metalmeccaniche fabrianesi e delegazioni di gruppi quali Whirlpool, Electrolux.

A Fabriano un gruppo di manifestanti, tra cui gli attivisti di un centro sociale, ha tentato di forzare lo sbarramento delle forze dell’ordine in assetto antisommossa per dirigersi verso l’ingresso della sede di Indesit Company. Mentre veniva lanciati diversi epiteti contro la famiglia Merloni.

La normalità è rientrata grazie all’intervento dei sindacati e del questore di Ancona Cecere.

Loading...