Home Consumatori Consumatori Ancona

Le Marche in prima fila per la tutela degli anziani

0
CONDIVIDI
Le Marche presenti alla European Week of Regions di Bruxelles, l'evento dedicato alle regioni e alla loro capacità di attuare la politica di coesione dell'Unione europea

Le Marche presenti alla European Week of Regions di Bruxelles, l’evento dedicato alle regioni e alla loro capacità di attuare la politica di coesione dell’Unione europea

Nel corso dell’appuntamento, le Marche in qualità di regione capofila nella divulgazione delle azioni per la popolazione anziana e l’IRCCS INRCA (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), specializzato nella cura degli anziani, hanno presentato “ADVANTAGE JA” il progetto che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla fragilità nell’anziano e promuove un invecchiamento in salute. Il workshop, che ha visto protagonista la Regione Marche da tempo impegnata nella promozione di modelli sanitari a favore degli anziani, ha analizzato le motivazioni per cui alcune politiche di invecchiamento hanno avuto più successo di altre considerando il potenziale che gli anziani rappresentano.

Cinzia Giammarchi, IRCCS INRCA Marche, in rappresentanza delle Marche, insieme a Cristina Alonso, Vice Coordinatore del progetto, hanno presentato una panoramica della campagna per la prevenzione della fragilità degli anziani “#faceuptofrailty”, presentata lo scorso mese di giugno a Roma da Lucia Di Furia, Direttore del Servizio Sanitario della Regione Marche, in collaborazione con il Ministero della Salute e i partner italiani dell’Azione Congiunta impegnati nella prevenzione della fragilità negli anziani e nella promozione dell’invecchiamento sano e attivo. Partecipano anche l’Istituto Nazionale di Riposo e Cura per gli Anziani INRCA di Ancona l’Istituto di Sanità ISS e l’Università Cattolica del Sacro Cuore UCSC e Agenas, le Regioni Campania, Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna, e con il sostegno del Programma Nazionale per l’Internazionalizzazione dei Sistemi Sanitari Regionali “ProMis”. La problematica di grande rilevanza riguarda tutti i Paesi perché l’Europa sta invecchiando e la popolazione anziana è sempre più numerosa. Sono dunque necessarie azioni e strategie a tutti i livelli di governance per rivedere il modo in cui la nostra società è organizzata e creare modelli più equi e sostenibili per tutte le età.

La European Week of Regions di Bruxelles è un’iniziativa, nata nel 2003, diventata fondamentale per la politica regionale dell’UE. Le azioni sono state sviluppate anche con una strategia condivisa online con la creazione di una “piattaforma europea” di collegamento in rete per esperti in materia di sviluppo regionale e locale. Lo scambio di buone pratiche in materia di crescita economica e inclusione sociale, la cooperazione transfrontaliera, i partenariati pubblico-privato, l’innovazione regionale e lo sviluppo locale guidato dalla comunità, sono diventati alcuni dei numerosi argomenti condivisi e affrontati sinergicamente tra partner. La settimana europea dedicata alle regioni si rinnova annualmente nel mese di ottobre e accoglie circa 6.000 partecipanti (responsabili decisionali ed esperti a livello locale, regionale, nazionale ed europeo) con oltre 100 workshop e dibattiti, mostre e opportunità di networking.



Loading...