Home Cultura

Ministero della Cultura festeggia l’archeologia, appuntamenti nelle Marche

0
CONDIVIDI
archeologia

Il Ministero della Cultura festeggia l’archeologia, in occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, che si terranno il 17, 18 e 19 giugno prossimi.

Numerosi gli appuntamenti, sparsi in tutto il territorio marchigiano, organizzati dagli organismi del Ministero della Cultura nelle Marche (Segretariato Regionale per il MiC per le Marche; Soprintendenza ABAP per le province Ancona e Pesaro Urbino; Direzione Regionale Musei Marche) in collaborazione con gli stakeholders territoriali.

Si inizia venerdì 17 giugno con le prime iniziative: al Museo Archeologico Nazionale delle Marche è previsto il laboratorio per bimbi Giochiamo come gli antichi (età 6-10 anni, alle ore 10 e alle ore 11, prenotazione obbligatoria), mentre a Senigallia, si terrà La Rocca prima della Rocca: passeggiata archeologica tra l’area La Fenice e la Rocca Roveresca (alle 18.00 e alle 21.00, visita gratuita, prenotazione consigliata).
All’Antiquarium Statale di Numana il 17 e il 19 giugno visita tematica Un selfie con Apollo, a cura di ArcheoLab. Infatti, le Giornate Europee dell’Archeologia hanno offerto l’occasione di arricchire l’Antiquarium Statale di Numana con due preziosi vasi provenienti dalla collezione Rilli, sicuramente rinvenuti sul territorio. I due crateri attici propongono due diversi miti collegati al dio Apollo in quanto dio della musica. La visita tematica, rivolta a famiglie e ragazzi, illustrerà questi racconti e consentirà di farsi un “selfie” accanto all’antica divinità (dalle 17.30 alle 18.30, attività a pagamento). Il tema della contesa fra Apollo e Marsia ha ispirato il laboratorio ludico presso l’Archeodromo del Conero, nella vicina Sirolo (via Peschiera 4), collegato alla visita nell’Antiquarium, dal titolo: Sulle note di Apollo. Dalla tartaruga alla cetra. Due percorsi per scoprire uno dei miti di Apollo, le origini della musica e la storia più antica del territorio (alle ore 19.00, attività a pagamento).

Sabato 18 nel capoluogo di regione, la Soprintendenza e il Segretariato organizzano l’apertura straordinaria dell’Anfiteatro romano (piazzetta Anfiteatro, angolo Via Pio II) dalle 9.00 alle 13.00, con visite guidate alle 9.30, 10.30 e 11.30 (ingresso gratuito senza prenotazione). In concomitanza, con partenza alle 9.30, l’archeologa Maria Raffaella Ciuccarelli ci accompagnerà, con una passeggiata archeologica, attraverso i luoghi dell’antica Ancona: dall’arco di Traiano, al lungomare Vanvitelli, al sacello medievale, foro e conclusione all’anfiteatro (attività gratuita con prenotazione obbligatoria. Durata: un’ora circa).
Il Museo Archeologico Nazionale delle Marche sarà aperto con orario continuato 8.30-23.30, con appuntamenti durante tutta la giornata (attività gratuite previo acquisto del biglietto d’ingresso): alle 11.00, percorso fra i reperti anconetani delle collezioni del Museo a cura di Amanda Zanone; alle 16.30 e alle 18.30: visite guidate Alla scoperta dell’archeologia di Ancona fra le collezioni del MAN Marche (posti limitati, prenotazione obbligatoria); alle 21.00: conferenza Archeologia in Ancona: scavi e scoperte nel centro storico (2019-2021), a cura di Maria Raffaella Ciuccarelli e Giacomo Piazzini. A seguire passeggiata guidata fra i reperti anconetani delle collezioni del Museo.

Al Museo Archeologico Statale di Arcevia, dalle 14 alle 17, si gioca con “Musenigmistica”, attività ludica per bambini e famiglie… sul filo di Arianna! (6-11 anni, prenotazione consigliata); alla Rocca di Gradara si potrà partecipare a “Lumi di storia”, attività ludica rivolta ai bambini: un tuffo nel passato a lume di lucerna (ore 15.30, attività gratuita con l’acquisto del biglietto d’ingresso).
Al Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno alle 17.30 si terrà la presentazione del volume Il patrimonio storico-artistico e culturale dell’area Picena dopo il sisma del 2016: recupero, conoscenza, valorizzazione – Atti del Convegno di studio svoltosi in occasione del Premio Internazionale Ascoli Piceno, 22-23 marzo 2019 a cura di Marco D’Attanasio e Silvia Maddalo. Interverranno Marica Mercalli – Direttore Generale, Ministero della Cultura, D.G. Sicurezza Patrimonio Culturale e Arturo Carlo Quintavalle – Storico dell’Arte medievale, prof. Ordinario Università degli Studi di Parma (attività gratuita).

Si chiude in bellezza domenica 19 giugno al Museo Archeologico Nazionale delle Marche con le visite guidate a tema “Dadi, astragali e pedine… Il gioco nel mondo antico” a cura di Amanda Zanone (alle 16.30, 17.30, 18.30, prenotazione consigliata, attività gratuita con l’acquisto del biglietto d’ingresso).

Per info e prenotazioni:

ANFITEATRO ANCONA: [email protected]

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELLE MARCHE: ingresso al Museo € 5, ridotto 18-25 anni € 2, gratuità 0-18 e secondo normativa vigente. Tel. 071 202602

MUSEO ARCHEOLOGICO STATALE DI ARCEVIA a: ingresso: € 4; ridotto 18-25 anni € 2, gratuità 0-18 e secondo normativa vigente, [email protected], tel 0731 9622.

MUSEO ARCHEOLOGICO STATALE DI ASCOLI PICENO 389 2661227, e-mail: [email protected]

ANTIQUARIUM STATALE DI NUMANA ingresso: € 4; ridotto 18-25 anni € 2, gratuità 0-18 e secondo normativa vigente, tel. 346 386 2739.

ARCHEODROMO, SIROLO: 071 9330490, [email protected]

ROCCA ROVERESCA: [email protected], tel. 071 63258.

ROCCA DI GRADARA: ingresso: € 8; ridotto 18-25 anni € 2, gratuità 0-18 e secondo normativa vigente; [email protected], tel. 0541964181. Info: www.roccadigradara.org

In collaborazione con:
Comune di Ascoli Piceno
Istituto Superiore di Studi Medievali “Cecco d’Ascoli”
Istituto Storico Italiano per il Medio Evo
Comune di Senigallia
ArcheoLab

Loading...