Home Consumatori

Monte Catria, sold-out nel week-end. A beneficiarne tutto il territorio

0
CONDIVIDI
Monte Catria
Monte Catria

FRONTONE _ C’è chi è arrivato da Rimini e chi dalla vicina Umbria, famiglie, bambini, amanti della montagna, appassionati di sport invernali: il monte Catria nel lungo week-end alle spalle ha fatto registrare il sold out. Circa 2500 persone hanno riempito il comprensorio sciistico, attratti dalla neve, da bellissime giornate e da una stazione completamente rinnovata.

Che fosse un finesettimana super lo si era capito sin da sabato mattina, quando in tantissimi si sono messi in fila per salire con le seggiovie, la triposto e quella nuova quadriposto Travarco, o in cabinovia, e raggiungere le rinnovate sei piste per un totale di ben 12 chilometri. Pieni anche il Kinderland Adventure Park, il parco giochi acrobatico sulla neve, unico nel suo genere in tutta la regione Marche, e il rifugio Cotaline 1400, il posto giusto per rifocillarsi e rilassarsi.

Dell’altissima affluenza, con sciatori e amanti della montagna provenienti da ogni parte delle Marche ma anche dall’Umbria e dalla Romagna, ne hanno beneficiato tutti i comuni delle Terre del Catria, da Cagli a Cantiano, da Frontone a Serra Sant’Abbondio fino a Pergola, Serra Sant’Abbondio, con strutture ricettive ed esercizi pubblici che hanno lavorato a pieno regime.

«Gli investimenti compiuti dalla Regione in questi anni, come la cabinovia e la nuova seggiovia quadriposto – evidenziano i gestori – hanno portato il Catria ad essere un comprensorio sciistico top nelle Marche. La dimostrazione, ancora una volta, arriva dalla straordinaria affluenza. In questo week-end, abbiamo avuto il piacere di ospitare circa 2500 persone, tra cui molti che hanno fatto ben oltre cento chilometri per raggiungerci. E a beneficiarne è stato un ampio territorio, con ristoranti, agriturismi e bar pieni. Il monte Catria, tutto l’anno, è fondamentale per lo sviluppo turistico e quindi anche economico di questo territorio. Un valore aggiunto è poi rappresentato dai servizi offerti e dall’allargamento e messa in sicurezza delle sei piste, che sono stati molto apprezzati. Continueremo ad adoperarci con impegno per rendere il Catria una stazione sempre più moderna e accogliente».

L’altissima affluenza, inevitabilmente, ha provocato file: «Con centinaia e centinaia di persone – spiegano i gestori – le file erano inevitabili sia salendo che scendendo, al noleggio sci e al rifugio. Nel tardo pomeriggio di domenica, inoltre, il guasto tecnico a una scheda ha provocato il fermo impianto per circa 20 minuti. La scheda è stata sostituita in qualche minuto, ma prima di ripartire abbiamo preferito ispezionare tutta linea con due squadre partite da monte e da valle, in modo da garantire la discesa delle persone in massima sicurezza».

Tra giovedì e venerdì sono previste nuove nevicate, i gestori sono già al lavoro per un altro week-end da incorniciare.

Per maggiori informazioni e rimanere sempre aggiornati: pagina Facebook Funivie Monte Catria; montecatria.com.

Loading...