Home Cronaca Cronaca Fermo

Paga con la carta di credito di un altro: fermato turista nel fermano

0
CONDIVIDI

Denunciato dalla Polizia un turista residente nel nord Italia, in vacanza nel litorale fermano.

Una sera di pochi giorni fa un cittadino fermano che stava consumando, insieme ad amici, la cena presso uno chalet del litorale ha ricevuto sul proprio cellulare due messaggi relativi all’utilizzo della propria carta di credito per due transazioni rispettivamente di circa 10 e 15 euro.

Immediatamente ha accertato che nel portafogli non era più presente il portatessere schermato contenente le carte di credito e di debito delle quali era titolare.

Poiché dal messaggio risultava il nome dell’esercizio commerciale presso il quale erano avvenuti i pagamenti, uno chalet ubicato poco distante, ha raggiunto con alcuni amici l’attività e chiesto informazioni in merito alla transazione alla ragazza addetta alla cassa.

La giovane ha indicato i componenti di una famiglia, padre, madre e due minori, seduti ad un tavolino al quale il fermano si è avvicinato chiedendo loro informazioni in merito.

Dopo una breve ma accesa discussone, improvvisamente l’uomo si è alzato dalla sedia e lo ha colpito con uno schiaffo al volto, allontanandosi con il proprio nucleo famigliare, per poi tornare improvvisamente dopo pochi istanti ingiuriando il fermano, contestandogli di averli accusati di furto, colpendolo nuovamente con un calcio ed un pugno e dileguandosi nuovamente.

Richiesto l’intervento della volante, gli operatori della Polizia di Stato hanno svolto i primi accertamenti, acquisendo le dichiarazioni dei presenti e le immagini degli impianti di videosorveglianza grazie alle quali hanno compiutamente ricostruito la dinamica degli eventi.

E da quel momento sono partite le indagini per rintracciare gli autori dei reati.

Si è accertato, inoltre, che il duplice pagamento era derivato dal fatto che all’atto della transazione, per una somma di poco superiore a 25 euro, il soggetto che aveva presentato la carta aveva dichiarato di non ricordare, al momento, il PIN richiesto dal sistema ed aveva, di conseguenza, effettuato due pagamenti distinti di circa 10 e 15 euro, autorizzati dal sistema contactless.

Le attività di indagine hanno consentito di denunciare all’Autorità Giudiziaria il malfattore, un turista residente nel nord Italia, per il reato di indebito utilizzo di carte di pagamento.

 

Loading...