Home Cronaca Cronaca Ancona

Pluripregiudicati in trasferta nelle Marche fermati ad Ancona

0
CONDIVIDI
Nonnina si sente sola e chiama il 113

ANCONA 27 MAR.  Nel corso delle attività di controllo del territorio, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato transitando nella zona del Cesano notavano un’autovettura con a bordo due persone che si muoveva con circospezione e che, pertanto, decidevano di sottoporre a controllo.

Intimato l’alt, gli agenti procedevano alle verifiche documentali sia per quanto attiene all’auto che alle persone.

Il veicolo- un’auto di grossa cilindrata con targa rumena- risultava intestata ad una donna rumena mentre i due soggetti risultavano essere un uomo originario del chietino I.C. di anni 36, ed un palermitano S.G. di anni 45.

I due soggetti durante il controllo apparivano piuttosto nervosi ed in più occasioni riferivano agli agenti di avere un appuntamento imminente.

Considerato il comportamento , i poliziotti procedevano ad un controllo anche all’interno del veicolo a bordo del quale dapprima veniva trovato , in un cassettino, un coltello, il cui porto è vietato, e, poi, all’interno del portabagagli, venivano trovate una mazza da baseball e l’impugnatura di una grossa canna da pesca modificata.

Il conducente, cercava di fornire qualche spiegazione, circa il possesso di tali oggetti, che risultava per nulla credibile.

Condotti in Commissariato , gli agenti effettuavano più approfonditi accertamenti a carico di entrambi che risultavano avere diversi pregiudizi penali per lo più per reati contro il patrimonio e contro la persona. Il palermitano, poi risultava aver da poco terminato un periodo di sottoposizione a misura di prevenzione che lo obbligava a non spostarsi dalla Sicilia.

Considerato la tipologia di oggetti trovati all’interno del veicolo, gli agenti procedevano a denunciare il conducente per porto illegale di armi, che venivano sottoposte a sequestro penale, nonchè ad avviare il procedimento per l’allontanamento dal territorio del comune di Senigallia, con divieto di ritorno, per anni tre.



Loading...