Home Cronaca Cronaca Ancona

Polizia arresta due giovani rapinatori nel pesarese

0
CONDIVIDI

Alle ore 08.30 circa del 05 novembre scorso a Pesaro nei pressi di v.le Trieste, mentre stava passeggiando da solo, un anziano signore veniva aggredito e spinto da un ragazzo, che lo faceva cadere a terra sbattendo con il volto sull’asfalto; dopo la spinta il giovane si impossessava del portafogli, che l’anziano aveva nei pantaloni, contenenti documenti e soldi.

La vittima forniva la descrizione e nella denuncia presentata in Questura riferiva anche di aver accertato che dopo qualche minuto era stato effettuato un prelievo di € 500, con il suo bancomat.

Sul posto sopraggiungeva una Volante della Questura a seguito di chiamata fatta al 113 da una testimone, che transitava in bicicletta ed aveva notato l’anziano a terra e due ragazzi che correvano veloci imboccando Viale Fiume. Inizialmente aveva pensato ad un malore dell’uomo, ma quest’ultimo le diceva, invece, di essere stato derubato del portafogli.

I serrati approfondimenti investigativi effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile fin dai primi momenti successivi alla rapina consumata, hanno consentito di giungere rapidamente e con successo all’identificazione dei due responsabili, sottoponendo a fermo di polizia giudiziaria già nella tarda serata di venerdì due giovanissimi ragazzi, trovati ancora in possesso di parte della refurtiva. Gli stessi, infatti, messi di fronte all’evidenza dei fatti si sono assunti da subito la responsabilità per quanto accaduto.

La minuziosa attività d’indagine condotta dagli investigatori anche applicando le più moderne tecniche investigative, supportata da una profonda conoscenza del territorio e del “sottobosco” delinquenziale che gravita in questo centro, hanno consentito di identificare gli autori del grave gesto. Gli indagati sono due giovanissimi, già noti a seguito di precedenti denunce a loro carico, con problematiche di disagio sociale e familiare che li hanno portati ad abbandonare le loro case ed a vivere di espedienti.

Grazie all’estrema rapidità delle indagini e al rintraccio dei due giovani, prima che potessero darsi alla fuga, gli investigatori hanno anche recuperato parte della refurtiva che verrà restituita alla vittima

Al termine delle formalità di rito i due giovani ragazzi sono stati accompagnati presso il carcere in attesa dell’udienza di convalida prevista per questa mattina, al termine della quale il G.I.P. di Pesaro ha convalidato il fermo e disposto per entrambi la misura cautelare in carcere.



Loading...