Home Cronaca Cronaca Ancona

Polizia, due locali sanzionati con revoca della licenza ad Ancona

0
CONDIVIDI

I Comuni di Ancona e Montemarciano hanno revocato rispettivamente le licenze SCIA dei locali “B.M” e “V. C.”, su segnalazione della Questura al Sig. Prefetto di Ancona.

Nell’ambito di una sinergica azione tra Prefettura, Questura ed Enti locali, sono state revocate le SCIE dei due locali che si erano trasformati in night club, svolgendo di fatto attività di intrattenimento senza avere mai conseguito la licenza apposita per pubblico spettacolo come prevede la normativa vigente, mettendo in tal modo a repentaglio la pubblica sicurezza ed incolumità.
I controlli, come si ricorderà, erano stati effettuati nel mese di gennaio e febbraio da parte della Squadra Amministrativa di Sicurezza della Questura e del Commissariato Ps di Senigallia, ed erano focalizzati al rispetto delle norme anti-pandemia e della disciplina del TULPS.

Il “B. M.”, sito ad Ancona quartiere Vallemiano, era stato chiuso per venti giorni, già nell’ottobre 2021, ex art. 100 TULPS,  dal Questore di Ancona, a seguito di una violenta rissa avvenuta all’interno del locale e proseguita all’esterno.
Lo scorso 15 gennaio il locale veniva nuovamente chiuso per cinque giorni, per violazione delle norme di contenimento del Covid-19.
In data 20 gennaio 2022 il Questore di Ancona emetteva nuovo provvedimento ex art. 100 TULP di chiusura del locale per giorni venti atteso che lo stesso si era trasformato in un night con “figuranti di sala” che intrattenevano i clienti, una delle quali non era stata regolarmente assunta.
Per quanto riguarda il “V. C.”, sempre il Questore di Ancona aveva emesso l’otto febbraio 2022 un provvedimento ex art. 100 TULPS di chiusura perché, allo stesso modo del “B. M.” , il locale si era trasformato in un night con alcune “figuranti di sala” che intrattenevano i clienti senza essere regolarmente assunte.
I fatti occorsi, tempestivamente segnalati al sig. Prefetto di Ancona, hanno permesso che quest’ultimo avanzasse ai Comuni dove insistevano i locali, proposta di revoca della autorizzazione SCIA.
Conseguentemente il SUAP del Comune di Ancona ha revocato la licenza Scia lo scorso 18 marzo, mentre il Suap de “Le Terre della Marca Senone” cui aderisce il Comune di Montemarciano, lo aveva già fatto in data 10 marzo scorso.

Loading...