Home Economia Economia Ancona

Prezzi Case, nelle Marche aumentano dell’1,1% nel 2018

0
CONDIVIDI

Il mercato immobiliare nelle Marche viaggia a due velocità, soprattutto per quanto riguarda l’andamento dei prezzi nel settore delle compravendite: nel primo semestre del 2018, la media regionale dei prezzi richiesti è salita dell’1% in sei mesi, mentre guardando alle singole città i valori sono ovunque in calo, a eccezione di Pesaro.

Nel dettaglio, a Pesaro, città più cara della regione per acquistare casa (2.388 euro/mq), i valori immobiliari sono aumentati del 3,4% nella prima parte dell’anno. Si avvicinano alla stabilità i prezzi richiesti a Urbino (-0,2%) mentre sono rilevanti i cali registrati negli altri capoluoghi di provincia. I più evidenti sono quelli di Macerata e Fermo, rispettivamente -5,8% e -5,4%.  Ancora in sofferenza anche i valori di Ancona e Ascoli Piceno, dove i prezzi richiesti sono scesi di poco più del 4%.

Dopo Pesaro, la città più cara è Urbino, dove i costi superano la soglia dei 2.000 euro al metro quadro (2.055). Lontana da questa cifra, ma terza sul podio, è Ancona con cifre medie di 1.688 euro al metro quadro. Si attesta attorno ai 1.500 euro/mq il costo medio richiesto ad Ascoli Piceno, mentre scende rispettivamente a 1.315 e 1.152 euro/mq la cifra da pagare a Fermo e Macerata.

È più eterogenea la situazione sul fronte affitti, con oscillazioni diverse città per città. Se Fermo, Pesaro e Urbino hanno visto aumentare i canoni di locazione richiesti nella prima parte dell’anno per le abitazioni residenziali, nelle altre città i prezzi sono ancora in sofferenza. Va detto che a Macerata e Ancona i valori sono prossimi alla stabilità, con variazioni pari rispettivamente a -0,1% e -0,8%. Il calo record è quello rilevato ad Ascoli Piceno, dove in sei mesi si è registrato un -8%



Loading...