Home Cultura

Ruscella d’Oro di Acqualagna a Gennaro Esposito, due stelle Michelin

0
CONDIVIDI
Acqualagna
Gennaro Esposito

Il Grand’Ordine della Ruscella d’Oro riunito ad Acqualagna, in occasione della 57^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, ha deciso di conferire la Ruscella d’Oro 2022 a Gennaro Esposito, chef da 2 stelle Michelin tra gli italiani più innovativi della cucina internazionale. La cerimonia di consegna è prevista a conclusione del suo cooking show al Salotto da Gustare, alle ore 18 di domenica 23 ottobre.

Creatività, sperimentazione e cura delle materie prime sono le caratteristiche che lo chef, classe 1970, porta nella sua esperienza. Una cucina legata alle origini che rispetta e valorizza il territorio ma che allo stesso tempo sa contraddistinguersi senza rivoluzionarsi. Per questo riceverà uno dei riconoscimenti più importanti della Capitale del Tartufo. Tra le personalità premiate in passato ricordiamo: Moreno Cedroni, Mauro Uliassi, Gualtiero Marchesi, Alessandro Borghese e Oscar Farinetti.

A conferire il prestigioso premio in collaborazione con l’azienda ‘Acqualagna Tartufi’ sarà il sindaco Luca Lisi: “Siamo onorati di premiare Chef Esposito, paladino della cucina autentica. Il suo estro dà vita, corpo e sapore agli ingredienti trasformandoli in piatti sorprendenti, piacevolmente ricchi di armoniosi contrasti, dove la tradizione alimenta la creativa contemporaneità. Un’esperienza suprema ed esaltante per i cinque sensi”.

La Ruscella d’Oro, infatti, rappresenta non solo la fatica dell’attività del cavatore ma anche il valore, l’importanza e la fama di un prodotto unico e prelibato come il tartufo. Gennaro Esposito è oggi uno degli chef italiani riconosciuti anche a livello internazionale, insignito di 2 stelle Michelin per il suo ristorante La Torre Del Saracino, di 3 forchette del Gambero Rosso e del premio “Chef Mentor 2020” dalla Michelin.

La Torre del Saracino a Seiano, in provincia di Napoli, è il suo fiore all’occhiello. Il ristorante si trova in una torre di avvistamento di 1300 anni, un luogo suggestivo che, passando per le antiche pietre che coinvolgono il design moderno, permettono di raggiungere la veduta mozzafiato sul mare con il Vesuvio sullo sfondo. Un luogo istituzione nel firmamento gastronomico della Penisola Sorrentina.

Appassionato e innovativo, lo chef Gennaro Esposito è un arguto anticipatore delle evoluzioni del mondo della cucina e della ristorazione. La filosofia che adotta tra i fornelli è come un mantra che ispira i suoi piatti. “Nel mio mestiere dimenticare le proprie origini è un peccato mortale, un gesto di superbia che preclude anche la possibilità di scoperte future. Ricordiamocelo ricordatevene”. Uno stile di cucina strettamente legato al territorio che esporta all’estero aggiungendo sempre un pizzico di moderna cucina Europea.

Concetti che diffonde anche nelle trasmissioni televisive a cui partecipa: protagonista di Cuochi d’Italia e giudice per Masterchef Junior e altri. Un Grande chef, anche d’animo, infatti dal 2003 organizza “Festa a Vico”, un evento gastronomico a scopo benefico durante il quale ospita “a casa sua” quasi 400 colleghi ogni anno.

 

Loading...