Home Cronaca

Senigallia, la Polizia denuncia padre e figlio per porto illegittimo di armi

0
CONDIVIDI
polizia
Commissariato di P.S. Senigallia

Senigallia – Notte brava per padre e figlio, la Polizia li denuncia per porto illegittimo di armi.
La scorsa notte, personale in servizio alla Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Senigallia veniva inviata, dalla sala operativa, in via Mamiani in quanto era giunta una richiesta di intervento, tramite numero di emergenza unico 112, nella quale venivano segnalati due uomini in bicicletta, uno dei quali a torso nudo, che urlavano frasi minacciose e volgari.
Gli agenti di Polizia giungevano in via R. Sanzio e notavano due uomini in bicicletta, corrispondenti alla descrizione fornite, uno dei quali impugnava nella mano destra una mazza da softball.
Gli operatori della Volante a quel punto bloccavano le due persone e disarmavano il soggetto che brandiva la mazza, il quale risultava essere un 20enne residente a Senigallia, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio. I poliziotti procedevano altresì all’identificazione dell’altro soggetto che risultava essere il padre del primo, avente un’età di circa 40 anni.
Entrambi risultavano agitati ed uno di loro, il padre, dichiarava di aver avuto, poco prima, un diverbio con tre persone che domandavano dove potevano trovare delle “meretrici” ed alla risposta negativa, uno dei tre lo aggrediva colpendolo sulla testa.
Il soggetto, tornato a casa, riferiva al figlio quanto accaduto ed entrambi decidevano di uscire di casa alla ricerca dei tre, senza rintracciarli ma gridando in modo veemente.
Alla luce del racconto fornito e dell’intento manifestato dai due, i poliziotti decidevano a sottoporli ad un approfondito controllo anche sulla bici in uso ad uno dei due ove vi erano delle borse. L’accertamento consentiva di rinvenire una riproduzione fedele in metallo della pistola semiautomatica marca Beretta modello 92/FS priva del previsto tappo rosso che poteva a tutti gli effetti trarre in inganno chi la vedesse, mentre nella tasca destra dei pantaloni gli agenti rinvenivano un coltello pieghevole.
Il figlio, oltre alla mazza, veniva trovato in possesso, all’interno della tasca del pantalone, di un coltello multiuso in acciaio e un altro coltello con lama di circa 7.5 cm.
Considerata l’immediata reperibilità e disponibilità degli oggetti in questione gli agenti procedevano al sequestro penale di tali oggetti ed i due soggetti venivano deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di porto illegittimo di armi.

Loading...