Home Cronaca Cronaca Ancona

Spaccio di droga, Polizia arresta 27 enne albanese ad Ancona

0
CONDIVIDI
Droga

La recente attività investigativa finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, ha permesso ai poliziotti della Questura di Ancona, di individuare e trarre in arresto, nei giorni scorsi, uno spacciatore di 27 anni, di origini albanesi, irregolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di 141 involucri di cocaina purissima per un peso di un Etto e 25 grammi nonchè denaro frutto dell’attività di spaccio.
Era da tempo che gli agenti dell’Antidroga stavano cercando di capire dove avesse stabilito la sua dimora occasionale.
Il giovane spacciatore era solito noleggiare autovetture in tutta Italia per non essere rintracciato e trovava sistemazioni occasionali in bed & breakfast e residence della provincia. Con questo sistema aveva reso la sua localizzazione quasi impossibile. Il tempo di individuare la nuova autovettura utilizzata e cercarla nel territorio e dintorni e già l’aveva cambiata con un’altra vanificando ogni attività di ricerca precedente.
Ci sono volute  diverse settimane fino a quando, nei giorni scorsi, i poliziotti hanno realizzato che lo spacciatore aveva noleggiato una Fiat Cinquecento presso a noleggio a Roma. Autovettura che aveva parcheggiato ben lontano e fuori dal transito corrente di automezzi, in una via distante da un residence dove aveva stabilito la sua dimora, nonché la base operativa per il confezionamento della cocaina.
Gli uomini dell’Antidroga lo hanno fermato a Marina di Montemarciano mentre, a bordo dell’autovettura a noleggio, era in evidente attività di reclutamento di clienti. Appena sottoposto a perquisizione, lo hanno trovato in possesso di una prima quantità di cocaina divisa in 11 involucri.
L’operazione successiva è consistita nel perquisire la stanza del residence che gli investigatori avevano già individuato nei giorni precedenti, nonostante l’uomo depistasse la successiva perquisizione asserendo di non avere una casa e di dormire in auto.
Le ricerche all’interno della stanza del residence hanno permesso di rinvenire altri 130 involucri di cocaina nascosti dietro il water.
Oltre alla droga sono stati sequestrati un bilancino, ritagli di cellophane e 1800 euro, ritenuto il provento dell’attività di spaccio, a fronte del fatto che il giovane non svolge alcuna attività lavorativa.
Visti gli inequivocabili riscontri investigativi, il giovane albanese veniva tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, collocato in carcere a Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Loading...