Home Cronaca

Tra Marche e Umbria: bomba d’acqua, un paese isolato

0
CONDIVIDI
alluvione
Alluvione

Tra Marche e Umbria bomba d’acqua, un paese completamente isolato. 

Una bomba d’acqua ha colpito nella serata del 15 settembre l’alto Pesarese, al confine con l’Umbria. Nel comune di Cantiano, un fiume d’acqua ha invaso le strade, trascinando via alcune auto e allagando i piani terra delle abitazioni. La pioggia violenta, accompagnata dal vento forte, ha causato diversi smottamenti e la caduta di piante, in particolare lungo la Flaminia: la strada che collega le province di Pesaro-Urbino e Perugia risulta chiusa al traffico.

Il paese, circa duemila abitanti, è al momento isolato. Gli abitanti sono barricati nelle abitazioni, senza energia elettrica. Non ci sono conferme  sulla la notizia che ci possano essere dei dispersi. Potrebbero esserci dei dispersi a Cantiano, un paese delle Marche con poco piu’ di  2 mila abitanti, colpito da un fortissimo nubifragio che ha trasformato le strade in veri e propri torrenti e trascinato via auto. Nella notte sotto la pioggia battente stanno operando i vigili del fuoco e i tecnici dell’Enel.

Il maltempo era stato annunciato da un’allerta giallo emanato dalla protezione civile regionale. Nella zona pioveva sin dal mattino, ma la situazione è precipitata intorno alle ore 19, da quanto si è appreso in poche ore sono caduti circa 300 millimetri d’acqua, che ha sfiorato i primi piani delle abitazioni e fatto galleggiare alcune auto fino alla piazza centrale di Cantiano. Una vera e propria alluvione, che ha costretto il sindaco, Alessandro Piccini, a chiedere ai concittadini di non lasciare per nessun motivo le abitazioni, un appello rilanciato anche attraverso i social.

Il blackout elettrico e i difficili collegamenti telefonici hanno fatto temere che alcuni cittadini fossero dispersi. Il maltempo ha colpito duramente tutta l’area circostante, al confine con il Perugino. Impraticabile la galleria che da Cantiano porta a Cagli. Chiuse la Flaminia, con il passo della Contessa invaso dall’a cqua. Il monastero di Fonte Avellana risulta isolato, cosi’ come l’agriturismo ‘Il paradiso terrestre’, per via di una frana. Nelle località Sant’ Emidio e Ponte Taverna è esondato il fiume Burano. ABov

Loading...