Home Cultura

Treia punta sul turismo, una guida sulla polenta e il borgo

0
CONDIVIDI
treia
L'incontro ad Arborea con la sindaca Pintus, Paolo Sanneris presidente Pro loco Arborea e Bastiano Arcai presidente dei polentari

Treia punta sempre più sulle sue eccellenze gastronomiche e alla valorizzazione della polenta, protagonista assoluta dell’ormai tradizionale Sagra di Santa Maria in Selva, appuntamento fisso di settembre. La trasferta in Sardegna del sindaco Franco Capponi per il 15esimo raduno dei Polentari d’Italia che si è svolto nelle scorse settimane, ha, infatti, consolidato il rapporto con Arborea. Il primo cittadino insieme alla sindaca Manuela Pintus ha annunciato un accordo tra i due Comuni nel nome della polenta, con l’obiettivo di realizzare una guida turistica in cui sia protagonista il gustoso piatto insieme ai due Borghi. «È stata davvero una bella iniziativa – ha detto il sindaco Capponi – nel segno di tradizioni che si rinnovano guardando al futuro con nuovi obiettivi. In primis il mio ringraziamento va al sindaco di Arborea Manuela Pintus, a Paolo Sanneris presidente della Pro Loco di Arborea e a Bastiano Arcai presidente dei polentari i quali hanno ricordato il nostro don Peppe, don Giuseppe Branchesi, presidente onorario dell’associazione Polentari d’Italia, scomparso nel 2020 a causa del Covid. Anche per proseguire il suo impegno, nell’occasione abbiamo annunciato il gemellaggio che sarà firmato tra Arborea e Treia con la volontà di puntare fortemente sul turismo esperienziale valorizzando la polenta, piatto della tradizione, che potrà essere protagonista di degustazioni, laboratori, convegni. Sarà realizzata una guida che sappia valorizzazione i due borghi rivolgendo un’attenzione particolare propria all’eccellenza enogastronomica che li accomuna: la polenta».

Loading...