Home Cronaca Cronaca Ancona

Vaccinazioni, metà marchigiani hanno ricevuto la prima dose

0
CONDIVIDI
Una vaccinazione (immagine di repertorio)

“Poco fa abbiamo raggiunto con la prima dose di vaccino la copertura di metà dell’intera popolazione marchigiana, anche se la base vaccinabile è di circa 1,25 milioni”. Lo ha annunciato su Facebook l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini postando lo screenshot del totale di prime dosi inoculate finora che supera quota 753mila (oltre 328mila i richiami) su una popolazione regionale di circa 1,5 milioni.

“Oggi, sia il Presidente Draghi che il Ministro della sanità – aggiunge Saltamartini – hanno sottolineato che il siero con base virale (AstraZeneca e J&J) non può essere utilizzato sotto i 60 anni, né per la prima dose e neppure per il richiamo, chiedendo alle Regioni di adeguarsi nei prossimi giorni”.

La Regione Marche “si è adeguata dalla sera di venerdì scorso con un sms diretto a tutti i dirigenti Asur e da ieri mattina il richiamo (cioè la prima dose) viene effettuato con Pfizer. Quindi la campagna vaccinale prosegue con la prevalente somministrazione di Pfizer e Moderna”. L’assessore ha spiegato che, “allo stato delle conoscenze, il richiamo con Pfizer non completa la vaccinazione e dovrà dunque essere considerato come una prima dose. Il problema lo sottoporremo mercoledì prossimo alla conferenza delle Regioni”.

In quella sede, ha scritto ancora Saltamartini, “si dovrà affrontare il tema dell’impiego dei vaccini a base virale anche per le persone con più di 60 anni, nei confronti dei quali questo farmaco sembra essere più idoneo a sviluppare la copertura immunitaria



Loading...