Home Cultura Cultura Mondo

AL VIA L’8^ EDIZIONE DEL KUSTENDORF FILM AND MUSIC FESTIVAL

0
CONDIVIDI
KUSTURICA

KUSTURICAMOKRA GORA. 22 GEN. L’ 8a Edizione del Kustendorf Film and Music Festival si e’ aperta in maniera piu’ solenne rispetto alle pregresse edizioni, senza tuttavia smarrire l’ umana immediatezza del Grande Emir Kusturica.

Cosi’ un gruppo di musicisti Rom, popolazione strutturale di questa meravigliosa area del mondo precedentemente martoriata da una guerra dimenticata ed in parte ignorata, insieme a due giovani abbigliati con il tradizionale costume serbo, ha annunciato l’ arrivo del Grande Regista e Film Director Andrei Konchalovsky.
Figlio di due poeti russi, come lo stesso Emir, Andrei ha stabilito le ” non regole” della poetica cinematografica piu’ alta.

In effetti come ha poi dichiarato nel workshop a lui dedicato, nel suo ultimo Film ” The Postman’white nights ” ( Russia 2014), ha utilizzato attori non professionisti per dare corpo ad un’ umanita’ verace inclusiva dell’elemento visionario.

Ma il vero protagonista dell’ inaugurazione e’ un Lupo in carne ed ossa, simbolo dell’8a Edizione del Festival.
Il Lupo citato sara’ l’ unico a calcare il Red Carpet perche’ Kusturica si sa, fedele alla sua ideologia comunista, non ama forme di vano snobismo.

Acclamatissimo l’ arrivo del Ministro della Cultura e dell’ Informazione, Ivan Tasovac il quale in buona parte patrocina il Kustendorf Festival.
Tasovac, dal look alternative e dai modi gentili, e’ amatissimo dal popolo serbo.
Pianista e Direttore della Filarmonica di Belgrado, e’ uomo di spiccata formazione umana e culturale.

Un Ministro invidiabile da qualunque altro paese.
In serata la cerimonia ufficiale si e’ aperta con una versione argentino/balcanico de ” El pueblo unido jamas sera vencido”, interpretata dal musicista Rom Adam Stinga insieme alla Novi Sad Big Band ( Serbia)ed alla band di Emir Kusturica, la No Smocking Orchestra ( ex Yugoslavia ).

A seguire la proiezione del gia’ citato film di Andrei Konchalovsky con dibattimento.
E come chiusa uno splendido concerto che ha visto un ensemble musicale di Adam Stinga e la Novi Sad Big Bang su un misto di note jazz e gitane nella malinconia speranzosa, tipica di questo lembo di terra al di qua dell’ Adriatico. Romina De Simone

Internet: www.kustendorf-filmandmusicfestival.org



Loading...