Home Sport Sport Macerata

Volley, le dichiarazioni dei biancorossi della Lube per il match contro il Maribor

0
CONDIVIDI
lube
Gianlorenzo Blengini

Le dichiarazioni di alcuni protagonisti della Lube nella vittoria di Champions contro il Maribor.

GIANLORENZO BLENGINI: “Era molto importante affrontare la gara in maniera seria, senza sottovalutare l’avversario, nonostante il divario di forza, e proprio per questo era importante non sbagliare l’approccio. Siamo in un girone difficile dove un set può fare la differenza, quindi i ragazzi sono stati bravi a portare a casa il risultato onorando anche il compito della vigilia con attenzione! Le scelte in questo momento sono un po’ limitate e tra gli atleti disponibili qualcuno non è al top. Diamantini ha giocato con una caviglia malandata, per esempio. Bisogna fare delle scelte in base alla condizione più che alla formazione, e anche questo stasera si può dire abbia funzionato. Per quanto riguarda il rinvio dell’altra partita del girone non ce l’aspettavamo in quanto il regolamento mi sembrava chiaro. Questa situazione non ci destabilizzerà, prendiamo tutto come viene anche se queste cose mi lasciano un po’ perplesso perché stravolgere il calendario e giocare due volte nello stesso palas possono contaminare in termini di sportività, ma ripeto, l’importante è andare avanti e cercare di fare più partite possibili senza fermare il torneo!”

GAETANO PENNA: “Oggi ho provato un’emozione incredibile, ci tengo a ringraziare il coach per avermi dato quest’opportunità di esordire in una competizione importante come la Champions e spero che sia solo la prima di altre presenze. Un ringraziamento va a De Cecco per avermi offerto la palla del punto, ho cercato di affrontarla nella maniera più tranquilla possibile. Del resto. Allenarmi quotidianamente con tutti questi campioni alla mia età (17 anni) è come vivere in un sogno. Cerco di apprendere e ascoltarli il più possibile, seguendo tutti i consigli importanti dei compagni e del tecnico Blengini”.

MARLON YANT: “Ci siamo preparati bene per questa partita, l’obiettivo era vincere 3-0 contro il Maribor, avversario che sa giocare un buon volley. Missione compiuta. In questo momento noi dobbiamo concentrarci per dare il meglio anche nelle prossime gare, a partire dalla trasferta in Siberia seguendo l’atteggiamento avuto oggi, match in cui siamo partiti benissimo. Era importante un buon approccio in maniera da indirizzare il confronto, anche perché il Maribor ha dimostrato la sua forza nel terzo set dove si è espresso molto bene dando prova di poterci dare fastidio. In particolare il loro opposto, che conosco bene!”

Loading...